MIKA ancora protagonista sulle reti RAI con la seconda edizione del suo show, e poi?

Ci ha fatto divertire su Rai 2 con il One-Man show “Stasera Casa Mika”, nell’inedita versione di cantante, conduttore, ballerino e attore. Lo abbiamo ammirato su Rai 1 come ospite del Festival di Sanremo 2017, dove ha conquistato tutti con un omaggio a George Michael, cantante inglese scomparso a Natale. E lo ritroveremo ancora nel ruolo di conduttore della seconda edizione di “Stasera Casa Mika”, come ha confermato la direttrice di Rai 2, Ilaria Dallatana. «Ci saranno delle novità perché abbiamo preso le misure e adesso sappiamo quello che serve davvero – ha detto Mika -. Voglio scrivere canzoni apposta per lo spettacolo, per ogni puntata, alla vecchia maniera. Abbiamo capito il meccanismo, ci stiamo lavorando per renderlo migliore, c’è una squadra enorme, viviamo tutti insieme come se fosse un loft della MGM. In fondo, secondo me quello show è come un film, quasi come un musical».

ph. Francesco Prandoni

Versatile e ironico, Mika è una delle popstar più amate del momento. Il suo vero nome è Michael Holbrook Penniman Jr., ha origini libanesi, ed è naturalizzato britannico. Ma ha vissuto in tanti Paesi: Francia, Gran Bretagna, Stati Uniti e ora anche Italia. Nel nostro Paese è diventato famoso, oltre che per le doti canore, anche per la sua simpatia: prima come giudice di X Factor e poi come conduttore del suo programma su Rai2, ha conquistato il cuore degli italiani e delle italiane. E l’affetto sembra essere ricambiato. Il tweet pieno di calore con il quale il cantante ha confermato la sua partecipazione a Sanremo 2017 ne è la prova: «Volevo trovare un modo per dire GRAZIE a tutti gli italiani che da 10 anni mi sostengono. Ci vediamo a #Sanremo 2017!», ha scritto su Twitter la popstar.

Mika ha iniziato a comporre musica fin da piccolo, ma è stato con una pagina personale su MySpace che si è fatto notare da un produttore discografico. Il successo è arrivato con il primo singolo “Grace Kelly”, vero e proprio boom internazionale, che ha raggiunto la vetta delle classifiche. Il brano è tratto dal suo disco d’esordio, “Life in Cartoon Motion”, che ha ottenuto un ottimo risultato, vendendo 7 milioni di copie in tutto il mondo: da qui sono stati estratti altri brani con un buon successo di vendite, come “Love today” e “Relax, Take it easy”. A questo primo lavoro, hanno fatto seguito altre due fatiche discografiche: “The boy who knew too much”, pubblicato nel 2009, e “The origin of love”, uscito nel 2012. L’ultimo album di Mika è invece “No place in heaven”, disco di platino nel nostro Paese. Alcuni dei pezzi estratti da quest’ultimo lavoro, come “Boum boum boum”, “Talk about you”, “Last party” and “Good guys”, sono stati presentati in anteprima durante la finale di X Factor su Sky Uno.

Lo showman è legato sentimentalmente al regista di documentari Andreas Dermanis, noto con il diminutivo di Andy. Stanno insieme da quasi dieci anni, ma il suo compagno non ama i riflettori. I due convivono a Londra e non hanno nascosto di volere un giorno dei figli. Mika ha però spiegato che questo non è il periodo migliore per allargare la famiglia: «Io vivo una vita troppo egoista. Fare 15 mesi di tour equivale a un investimento emotivo gigantesco. Devi avere intorno persone tolleranti, che capiscono e accettano il fatto che ti stai “rovinando” la vita. Con un bambino questo non sarebbe possibile», ha affermato il cantante. Mika ha sempre sottolineato come lui e Andy siano una coppia normale, che vive alti e bassi come tutte le coppie. Della sua sessualità, inizialmente nascosta con un po’ di ambiguità, la pop star ha parlato apertamente il 4 agosto 2012 sul settimanale “Instinct”: «Mi chiedete se sono gay? Io vi rispondo di sì. Mi chiedete se le mie canzoni parlano di relazioni con uomini? Io vi dico sì. Ed è solo attraverso la mia musica che ho trovato la forza di venire a patti con la mia sessualità al di là dell’argomento dei miei testi. Questa è la mia vita reale», ha dichiarato facendo coming out.

Col suo talento, il suo humour molto british e l’aspetto da ragazzino, Mika è ormai entrato nelle case di tutti gli italiani, confermandosi come uno dei protagonisti della stagione televisiva che si è appena conclusa. Il 2016 è stato infatti un anno molto fortunato per il cantante. Gli undici concerti del tour italiano hanno registrato quasi sempre il tutto esaurito e il one man show “Stasera Casa Mika” è stato un successo, con share altissimi, social in fermento e commenti entusiastici dei telespettatori. Il programma ha convinto perfino il temutissimo critico del Corriere della Sera, Aldo Grasso. Di solito severo con Rai e Mediaset, a Mika Grasso ha invece fatto i complimenti. Lo show, in effetti, ha avuto alcuni meriti. Ha saputo rispolverare la vecchia formula del varietà all’italiana, attualizzandola. Ha coniugato la musica con i temi più impegnati e gli ospiti illustri con i racconti dell’Italia. Ora non resta che aspettare e vedere cosa ci riserverà la seconda edizione di “Stasera Casa Mika”. Ma le premesse fanno già sperare in un altro grande successo.

Le registrazioni dovrebbero iniziare nel mese di Ottobre/Novembre 2017 ma ancora non è stato definito lo studio che lo ospita quale sarà. Abbiamo una certezza: verrà trasmesso da Rai Due.

Circolavano anche indiscrezioni su una conduzione o co-conduzione di Mika con Antonella Clerici a Sanremo 2018, vedremo gli sviluppi futuri.

2 pensieri riguardo “MIKA ancora protagonista sulle reti RAI con la seconda edizione del suo show, e poi?

I commenti sono chiusi