L’Avaro di Moliere è rock con Alessandro Benvenuti

Il verbo «dare» gli è tanto in odio che non dice mai «Ti do il buon giorno», ma «… te lo impresto»

Ridere a battute pungenti e sorridere per concetti e atteggiamenti biechi e imbarazzanti basati su un testo del 1668 è possibile, o presuppone doti particolari…? E’ possibile, specialmente se la rappresentazione in questione è stata abilmente “maneggiata” dal suo regista.

Stiamo parlando dell’Avaro di Moliere una piece del 1669, in scena per la regia di Ugo Chiti con Alessandro Benvenuti nel ruolo di Arpagone.
L’Avaro rappresenta un frammento di tessuto familiare e sociale, che ancora oggi è di estrema attualità e fa riflettere. Il tema della tirchieria, come mero attaccamento al denaro e al risparmio coinvolge la sfera dell’uomo dimostrando un’aridità umana e morale: una delle prime definizione che Arpagone dà dei suoi figli è “zecche”! Ma c’è anche il tema dei matrimoni combinati per interesse, il tema della solitudine in cui la pochezza di sentimento confina l’uomo, il tema del debito, dell’usura.

Un Alessandro Benvenuti strepitoso (come del resto tutto il cast) e la regia di Ugo Chiti che si discosta dalla trama originale mettendo in atto una riscrittura, contraddistinguono l’opera dandole un ritmo fluentissimo, in cui le due ore scorrono senza rendersene conto, con risate che nascono spontanee, con un’esuberante caratterizzazione dei personaggi percepibile sin dalle primissime battute, e con una scenografia minimale e dark, forse anche spiazzante.
Quindi se volete cimentarvi con uno spettacolo scritto oltre 300 anni fa dal sapore contemporaneo e un po’ rock, eccovi accontentati!

L’AVARO DI J.B.P. MOLIÈRE

Libero adattamento con la regia di Ugo Chiti

Con: Alessandro Benvenuti, Gabriele Gioffreda, Lucia Socci, Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Massimo Salvianti, Dimitri Frosali, Paolo Ciotti, Giuliana Colzi, Elisa Proietti
Produzione: Arca Azzurra Teatro
Durata: 2 ore e 15 minuti
Date tournèe: http://www.arca-azzurra.it/tournee.htm


ISCRIVITI alle NewsLetter per non perdere le nostre novità e iniziative!

Annalisa Stretti

Giornalista Pubblicista, esperta in Comunicazione