La Radio dovrebbe trasmettere più musica indipendente (e di qualche anno fa)…

 

 

 

 


Ci sono canzoni che hanno davvero spaccato e che ancora oggi ricordiamo, ma la maggior parte delle volte non sappiamo neppure chi le ha cantate. E poi, ci sono altre che non ci si ricorda neppure più…

QUANTO SAREBBE BELLO se ancora la Radio le passasse eh?!…
Da sempre sono attento ai gruppi indipendenti, ai giovani che curano testi alterativi nelle loro canzoni e non per niente penso d’essere un dei più grandi fan degli otto ohm, gruppo che reputo tra i migliori Italiani in assoluto.
Qui di seguito volevo linkare alcune canzoni, per me splendide, che magari sono durate anche una sola stagione, ma che ancora oggi ascolto con tantissimo piacere ed emozione. Di sicuro ci sono affezionato perché mi ricordano qualcosa, ma soprattutto perché mi piace credere nei giovani gruppi, che purtroppo la maggior parte delle volte non trovano spazio nel panorama Italiano, ancora troppo preso dai vari: Alessandra Amoroso, Marco Carta, Valerio Scanu, Elodie & co.
Non me ne vogliano tutti i fan dei sopracitati, ma davvero non ce la faccio a sentire pezzi che sembrano triti e ritriti dai dischi di altri di qualche anno prima.
Ecco la mia listina… facciamo un gioco, vediamo quanti ne ricordate. Purtroppo la maggior parte delle volte neanche si sa che fine abbiano fatto quelli che le hanno cantate.
Ah se solo ci fosse qualche Radio che avesse ancora il coraggio di trasmetterle…
Enjoy!
  1. Francesca St. Martin – Magica la notte
  2. Il Nucleo – Sospeso
  3. Otto Ohm – Fumo Denso
  4. Otto Ohm – Telecomando
  5. B-Nario – Tra me e te
  6. Fish, Esa & Kelly Joyce – Tu mi porti su
  7. Links – Pioggia di polvere
  8. Mariadele – Lascerei tutto
  9. Roberto Angelini – 12 anni
  10. Francesca St. Martin – Magica la notte

ISCRIVITI alle NewsLetter per non perdere le nostre novità e iniziative!

Fabio De Vivo

Nato a Napoli il 22 maggio 1982. Dj, speaker radiofonico, conduttore televisivo, autore, web content writer ora anche nella famiglia di M SOCIAL MAGAZINE con la rubrica “E POI COSA FAI?”