Arrivano gli OSCAR del CINEMA ITALIANO: ecco le nomination e le candidature dei DAVID DI DONATELLO 2018

Il 21 marzo sarà la notte del David di Donatello. Nella cornice degli Studi De Paolis di Roma, attori, cineasti e registi sfileranno sul red carpet per contendersi gli ambiti premi dell’evento più esclusivo del cinema italiano.

L’edizione è la sessantaduesima e dopo due anni di militanza Sky, la Rai decide di riprendersela con tutti gli onori. Lo farà mercoledì 21 marzo, quando la cerimonia dei David di Donatello tornerà sull’ammiraglia del Servizio Pubblico.

La cerimonia di premiazione andrà in onda su Rai 1 con la conduzione di Carlo Conti, su Radio 2 e Rai Play, mentre Rai Movie, assieme a Rai Play, presenterà il red carpet.

Connubio sempre più stretto tra Cinema e Rai Pubblicità, dunque, dopo gli ottimi traguardi commerciali raggiunti dal circuito cinematografico della concessionaria, che ha chiuso il 2017 con un incremento del fatturato (+25% rispetto all’anno precedente) e del numero dei clienti che ha superato quota 130 grazie alla realizzazione di nuovi formati e al rafforzamento del proprio parco sale, oggi costituito da 600 schermi e 20.000.000 spettatori.

Sono state annunciate il 14 febbraio 2018 le nomination al David di Donatello 2018. Nella sede Rai di viale Mazzini sono stati ufficializzati in conferenza stampa i candidati al premio dei film usciti al cinema dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017.

Non poteva mancare, il Direttore della rivista storica di cinema Ciak ovvero Piera Detassis “Essere qui è un grande onore ed una grande responsabilità. Il David Di Donatello deve essere un volano per il nostro cinema celebrando le sue eccellenze e le sue diversità contribuendo ad attrarre pubblico e rivelare dei nuovi talenti”, dichiara la Detassis da poco nominata presidente e direttore artistico della fondazione David di Donatello.

La giuria dei David di Donatello è molto ampia, infatti si ha diritto di voto dopo una sola candidatura al premio e a questi primi giurati si aggiungono i membri della Giunta e alcuni rappresentati del mondo culturale. La giuria in effetti non si riunisce mai e ciascuno esercita il suo diritto di voto in maniera indipendente nelle varie fasi delle votazioni. La giuria tuttavia non assegna tutti e 23 i premi del David di Donatello, ma “solamente” 21 di essi, mentre il David Giovani e il Miglior Cortometraggio vengono decisi da giurie diverse.

AMMORE E MALAVITA dei Manetti Bros. ottiene ben 15 candidature. Tra queste miglior film, regia, attore. Seguono con otto candidature La tenerezza di Gianni Amelio e Nico 1988, sette invece per la commedia di Paolo Genovese The Place.

Ecco tutte le candidature dei David di Donatello 2018

MIGLIOR FILM
A Ciambra
Ammore e malavita
Gatta Cenerentola
La tenerezza
Nico, 1988

MIGLIOR REGIA
Jonas Carpignano (A Ciambra)
Manetti Bros. (Ammore e Malavita)
Gianni Amelio (La tenerezza)
Ferzan Ozpetek (Napoli velata)
Paolo Genovese (The Place)

MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE
Cosimo Gomez (Brutti e cattivi)
Roberto De Paolis (Cuori puri)
Andrea Magnani (Easy – Un viaggio facile facile)
Andrea De Sica (I figli della notte)
Donato Carrisi (La ragazza nella nebbia)

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE
A Ciambra
Ammore e malavita
La ragazza nella nebbia
Nico, 1988
Tutto quello che vuoi

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
La guerra dei cafoni
La tenerezza
Sicilian Ghost Story
The Place
Una questione privata

MIGLIOR PRODUTTORE
A Ciambra
Ammore e malavita
Gatta Cenerentola
Nico, 1988
Smetto quando voglio Saga

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
Paola Cortellesi (Come un gatto in tangenziale)
Jasmine Trinca (Fortunata)
Valeria Golino (Il colore nascosto delle cose)
Giovanna Mezzogiorno (Napoli velata)
Isabella Ragonese (Sole cuore amore)

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
Antonio Albanese (Come un gatto in tangenziale)
Nicola Nocella (Easy – Un viaggio facile facile)
Renato Carpentieri (La tenerezza)
Alessandro Borghi (Napoli velata)
Valerio Mastandrea (The Place)

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Claudia Gerini (Ammore e malavita)
Sonia Bergamasco (Come un gatto in tangenziale)
Micaela Ramazzotti (La tenerezza)
Anna Bonaiuto (Napoli velata)
Giulia Lazzarini (The Place)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Carlo Buccirosso (Ammore e malavita)
Alessandro Borghi (Fortunata)
Elio Germano (La tenerezza)
Peppe Barra (Napoli velata)
Giuliano Montaldo (Tutto quello che vuoi)

MIGLIOR AUTORE DELLA FOTOGRAFIA
A Ciambra
Malarazza – Una storia di periferia
Napoli velata
Sicilian Ghost Story
The Place

MIGLIORE MUSICISTA
Ammore e malavita
Gatta Cenerentola
La tenerezza
Napoli velata
Nico 1988

MIGLIORE SCENOGRAFO
Ammore e malavita
Brutti e cattivi
La ragazza nella nebbia
La tenerezza
Napoli velata
Riccardo va all’inferno

MIGLIORE COSTUMISTA
Agadah
Ammore e malavita
Brutti e cattivi
Napoli velata
Riccardo va all’inferno

MIGLIOR TRUCCATORE
Ammore e malavita
Brutti e cattivi
Fortunata
Napoli velata
Nico 1988
Riccardo va all’inferno

MIGLIOR ACCONCIATORE
Ammore e malavita
Brutti e cattivi
Fortunata
Nico 1988
Riccardo va all’inferno

MIGLIORE MONTATORE
A Ciambra
Ammore e malavita
La ragazza nella nebbia
Nico 1988
The Place

MIGLIOR SUONO
A Ciambra
Ammore e malavita
Gatta Cenerentola
Napoli velata
Nico 1988

MIGLIORI EFFETTI DIGITALI
Addio fottuti musi verdi
Ammore e malavita
Brutti e cattivi
Gatta Cenerentola
Monolith

MIGLIOR DOCUMENTARIO
’78 – Vai piano ma vinci
Evviva Giuseppe
La lucida follia di Marco Ferreri
Saro
The Italian Jobs

MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA
120 battiti al minuto
Borg McEnroe
Elle
Loving Vincent
The Square

MIGLIOR FILM STRANIERO
Dunkirk
L’insulto
La La Land
Loveless
Manchester by the Sea

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO
Bismillah
Confino
La giornata
Mezzanotte zero zero
Pazzo & Bella

L’edizione del 2018 degli “Oscar del Cinema” nostrano, sarà un caleidoscopio di sorprese visto la vastità e la diversità delle pellicole in concorso, non ci resta che fare i tanto agognati pronostici di chi vincerà questa o quella candidatura, che dir si voglia e attendere la serata di mercoledì 21 marzo su Rai 1.


ISCRIVITI alle NewsLetter per non perdere le nostre novità e iniziative!

 

Armando Biccari

Mi chiamo Armando Biccari ho origini pugliesi sono un giornalista ho lavorato e lavoro lavoro per diverse Testate giornalistiche online e Carta Stampata, e Radio TV ho vissuto in diverse città Italiane Genova, Venezia, Prato Macerata. Tra le mie passioni ci sono oltre al Cinema la comunicazione musicale Sociologia dei New Media Audiovisivi Televisione, e la comunicazione scientifica e tutto il resto...