Arriva nelle sale Ready Player One: “Un ritorno al futuro”degli anni “00”

Da Ritorno al futuro a Matrix, da Il gigante di ferro a Blade Runner. Senza dimenticare ovviamente i Goonis o Rambo, ma lasciando spazio anche a vari titoli non di fantascienza.

Ready Player One, il film che racconta le avventure in un mondo virtuale nel quale ognuno può essere chi vuole, inclusi i personaggi di film famosi, arriva nelle sale questa settimana mercoledì 28 marzo e sta già puntando molto sull’effetto nostalgia.

Il film è ambientato nel 2045, anno in cui il mondo sta per collassare sull’orlo del caos.
Ma le persone hanno trovato la salvezza nell’OASIS, un enorme universo di realtà virtuale creato dal brillante ed eccentrico James Halliday (Mark Rylance).

A seguito della morte di Halliday, la sua immensa fortuna andrà in dote a colui che per primo troverà un Easter egg nascosto da qualche parte all’interno dell’OASIS, dando il via ad una gara che coinvolgerà il mondo intero. Quando un improbabile giovane eroe di nome Wade Watts (Tye Sheridan) deciderà di prendere parte alla gara, verrà coinvolto in una vertiginosa caccia al tesoro in questo fantastico universo fatto di misteri, scoperte sensazionali e pericoli. Come lo stesso Spielberg ha detto nella conferenza stampa di presentazione del film, nel processo di adattamento che ha portato sul grande schermo il romanzo di Ernest Cline (anche co-sceneggiatore della pellicola insieme a Zak Penn), Steven Spielberg ha deciso di eliminare i tanti riferimenti ai suoi film, diretti o prodotti, presenti nella pagina scritta. L’unica eccezione in tal senso è la presenza della DeLorean di Ritorno al Futuro. D’altronde, oltre a ricoprire un ruolo di primo piano nel libro, va ricordato che lo stesso Ernest Cline ne possiede una customizzata in maniera simile a quella di Parzival nel film. Un cast d’eccezione, con i due giovani protagonisti nati negli anni 90′ da Tye Sheridan, a Olivia Cooke, senza dimenticare Ben Mendelsohn, Simon Pegg, T.J. Miller, Win Morisaki, Philip Zhao e Mark Rylance.

Prodotto da Warner Bros. Pictures, Village Roadshow Pictures e DreamWorks Pictures. Dopo il film The Post del 2017 uscita in Italia a gennaio di quest’anno il regista Statunitense ritorna con una pellicola futuristica avventurosa e di fantascienza insomma ritorna a fare lo spielberg degli anni 80′ che tante generazioni e amanti di questo genere di film hanno amato.

Ready Player One non è un film retrò guarda si a quello che potrebbe essere il futuro del genere umano, ma che fa riflettere sui rapporti sociali e sulle interazioni tra le persone e sull’uso smodato delle nuove tecnologie senza demonizzarle ma dandogli il giusto peso. Non ci resta che aspettare l’uscita nelle sale cinematografiche italiane e augurare a tutti buon “Ritorno al futuro”.


ISCRIVITI alle NewsLetter per non perdere le nostre novità e iniziative!

Armando Biccari

Mi chiamo Armando Biccari ho origini pugliesi sono un giornalista ho lavorato e lavoro lavoro per diverse Testate giornalistiche online e Carta Stampata, e Radio TV ho vissuto in diverse città Italiane Genova, Venezia, Prato Macerata. Tra le mie passioni ci sono oltre al Cinema la comunicazione musicale Sociologia dei New Media Audiovisivi Televisione, e la comunicazione scientifica e tutto il resto...