Alessandra Amoroso: La mia “Big Family ONLUS”

La cantante Alessandra Amoroso, lo scorso sabato 24 marzo, ha dichiarato alle telecamere di “Verissimo” il desiderio di voler creare in futuro, una famiglia tutta sua.

In attesa che arrivi il momento giusto, è riuscita a fare della sua “Big Family”, che considera come una seconda famiglia, una Onlus, chiamata appunto BIG FAMILY ONLUS

Nata a sostegno del piccolo Francesco, meglio noto come “Checco”, nato prematuro e non vedente. Il piccolo Checco, è entrato a far parte della vita di Alessandra, grazie ad una lettera scritta dalla cugina Vilma, che Alessandra non smetterà mai di ringraziare, poiché le ha cambiato la vita, non riuscendo infatti, a staccarsi più da quella famiglia.

Ecco alcuni passi della lettera di Vilma ad Alessandra:

E’ bastata una canzone. E’ bastata “Immobile”, con la sua melodia cantata in maniera toccante da una giovane ragazza, per emozionare e conquistare tantissime persone , ma soprattutto per colpire il cuore di un bambino su una sedia a rotelle, non vedente che da quel suono di voce non si è più staccato. È nel sabato pomeriggio di quel lontano dicembre 2009, che comincia la storia di un Amore Puro, di un amore innocente, sincero, tra un bambino di nome Francesco , il nostro bambino, e una ragazza che soltanto con la sua voce, il suo modo di cantare, entra a far parte della nostra vita: Alessandra Amoroso. Quella voce, quella melodia, era diventata un’ossessione per Francesco, conosceva talmente bene quel suono, Alessandra, che riusciva a distinguerla tra tante, anche quando andavano in onda in tv le tue interviste. Come quella volta che, mentre dormiva di pomeriggio, tu cantavi in una trasmissione e lui aprì gli occhi incantato, ascoltò la tua canzone e poi li richiuse con un sorriso. Era veramente sconvolgente, per noi, che un bambino di soli cinque anni, pur non conoscendoti di persona, pur non vedendoti, fosse in estasi e ti cercasse nella sua quotidianità: un amore inspiegabile, un amore puro.
Nel giorno del vostro primo incontro, Francesco era emozionatissimo e quando tu Alessandra, l’hai preso in braccio, il suo sorriso ha espresso tutta la sua felicità: ti ha abbracciata. I suoi occhioni blu ti hanno fissata, come se vedessero veramente. Poi sei venuta a trovarlo a casa, nella sua quotidianità, eri ormai per lui una persona della sua famiglia, esistevi veramente, ti poteva toccare, abbracciare e sentire la tua presenza, non solo con le canzoni.
Succedeva anche nei tuoi concerti: Francesco era felice di ascoltare la sua Alessandra, sempre con grande disponibilità e bontà d’animo, riuscivi nonostante le innumerevoli difficoltà del momento, a ritagliare quei cinque minuti in più da dedicare al tuo piccolo, grande fan, Checco tuo.
Momenti indimenticabili, un mix di emozioni che custodiamo ancora oggi e per sempre nel cuore.”

(Tratto da “A MIO MODO VI AMO” Mondadori -2015)

Il piccolo Francesco, non è la sola persona ad essere aiutata. Grazie ai fondi raccolti dalla Onlus, molte altre famiglie bisognose, saranno prese in considerazione dalla cantante salentina, la quale, ha dichiarato :“Fare del bene fa stare bene e fa bene al cuore”.
Ma com’è possibile aiutare questa Onlus nata da poco?

Accedendo al sito ufficiale di Alessandra Amoroso (https://www.alessandraamoroso.it/), con soli 15 euro annui, si contribuisce infatti ad aiutare queste persone. Parte del ricavato, va a sostegno delle cure costose che queste famiglie devono sostenere, per garantire un maggiore sostegno a queste persone “speciali”.


ISCRIVITI alle NewsLetter per non perdere le nostre novità e iniziative!