La magia dell’Aurora Boreale vista dalla spedizione di NordKapp Adventures, martedì 29 Maggio su Marcopolo TV

Oramai è un appuntamento fisso, una cosa su cui si può contare.
Chi il martedì sera accendesse il televisore su Marcopolo, Canale 222 del Digitale Terrestre, vedrebbe tutto bianco.
E’ il bianco della neve, del ghiaccio, del gelo polare, dell’inverno artico. E’ il bianco di Nordkapp Adventures che giunge quindi martedì 29 maggio prossimo alla sesta e penultima puntata.

Arriviamo a Caponord.

Non conosco altro modo per dirlo, perché desidero che vi giunga intatta l’emozione che tutti noi abbiamo provato nell’istante in cui in lontananza abbiamo scorto il famoso mappamondo di acciaio.
E’ il momento che abbiamo atteso per due settimane, spese a cavallo delle nostre motociclette nelle lunghe notti polari.

Il freddo.
Il buio.
La solitudine,.
I lunghi silenzi, l’agonia delle estremità rese insensibili prima e doloranti poi dai venti che gelidi sferzavano da nord contro i nostri abbigliamenti mai abbastanza adatti. E la nostalgia di casa, delle nostre famiglie, e la preoccupazione di un lavoro (il mio) lasciato a metà per venire fino a qui…

Beh, nell’istante in cui ho spento il motore ho sentito un’onda calda e morbida avvolgermi il cuore. Ce l’avevamo fatta, eravamo arrivati a Caponord sani e salvi. Eravamo tutti lì, presso l’ultimo scampolo di terra prima del Mar Glaciale Artico. Sopra di noi solo la calotta polare, sotto di noi il resto del mondo. Dentro di noi un’emozione grande che strappa le lacrime da dove dovrebbero sempre stare e le porta al vento gelido dell’immenso nord.

La giornata scorre così, sospesa fra la gioia dell’arrivo e la preoccupazione del ritorno.
Si, perché dopo qualche ora senza pensieri, si affaccia di nuovo prepotente la realtà. C’è tutta la Finlandia da attraversare, prima di raggiungere Helsinki. La meta finale del nostro lungo viaggio.

Caponord per noi di Nordkapp Adventures è anche l’aurora boreale. Che per la prima volta abbiamo potuto ammirare. Qualcuno pregava a mani giunte, molti provavano a fotografarla, i nostri cameraman imprecavano perché una luce così flebile è difficle da filmare, io semplicemente tiravo le somme di una vita mai avara di emozioni.

L’indomani si riparte, la prima tappa è Saariselkå che raggiungiamo in serata. Ci aspetta una cena Sami, presso una tipica capanna lappone. Prima, un aperitivo glaciale nell’igloo bar. Nell’attesa, un bravo giornalista e naturalista del luogo ci spiega come accendere un fuoco rapidamente con un po’ di legna di pino, un coltellino e un solo fiammifero.

Forse ho raccontato troppo poco di quello che vedremo in puntata. Se è successo, è perché ho provato a dare più spazio a quello che abbiamo provato in quel frangente, così unico e magico.

Nordkapp Adventures. Martedì 29 maggio vi aspetta su Marcopolo TV in prima serata.
Assisterete a qualcosa che non credo dimenticherete tanto facilmente.


RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA’ – Iscriviti gratuitamente qui!

Marco De Domenico

Speaker e doppiatore pubblicitario, Marco è stato voce ufficiale di Italia Uno, di Nickelodeon e di RMC. Attualmente è la voce ufficiale di Pop, di Radio Kiss Kiss Napoli e di Radio Mc Donald’s. E’ in onda nel weekend di Radio Company con un suo programma di notizie musicali. Insegna dizione e uso della voce presso Accademia 09 di Milano. 42 anni, single, ha due figli ancora piccoli. Da 22 anni vive, cammina e si allena con una sola gamba, l’altra gli è stata amputata da ragazzo cadendo in moto. La disabilità non gli ha tolto la voglia di fare e di vivere, va ancora in moto e si sta allenando per fare il giro del mondo in bicicletta.