Gentilmente, un biglietto di sola andata per Heather Parisi! Bravo Irama ma..

Per ogni fine c’è sempre un nuovo inizio, forse! Recentemente si è sparsa la stramba voce che al sottoscritto piaccia girovagare per paesi, pagine e città a parlar male degli altri, di chiunque sia dove io non sono, come se fosse poi un mistero tra l’altro che il disquisire di fatti mai accaduti e persone non ancora incontrare è tra i miei passatempi preferiti! Io non scredito nessuno, sia chiaro, dico quello che penso se e quando mi va, il tutto condito con una buona dose di autoironia. Sorridere oppure ridere di sé stessi, ancor prima che lo facciano gli altri, dovrebbe essere tra le migliori applicazioni di hobby nella rete! Perciò, non ve la prendete, uomini, donne, e quello che siete o preferite essere, insomma. Si fa per scherzare, per giocare un po’. Impariamo a sdrammatizzare le strane cose che accadono, gli imprevisti assurdi. Conoscere ed individuare il potenziale lato comico di ogni situazione fa prima di tutto bene all’anima. Certo, questo richiede di sicuro una buona dose di autostima, per non cadere poi nell’auto-denigrazione, ma risulta una buona strategia di difesa dall’Irriverente giudizio mio. A buon intenditor poche parole, anzi no, pochissime.

Al secolo Saranno Famosi (a differenza mia, alcuni di voi ricorderanno, senza ombra di dubbio, Dennis Fantina primo assoluto vincitore del format), Amici di e con Maria De Filippi è il talent show italiano più longevo della nostra televisione. Correva l’anno 2001 e di anni ne sono susseguiti parecchi, come molti dei concorrenti, solo che per alcuni di loro sarebbe più o meno opportuno utilizzare il participio passato del verbo dimenticare, al plurale.

Da quest’anno, un po’ per scaramanzia, un po’ per anticipare una prossima edizione Internazionale, i casting vengono estesi anche a ragazzi stranieri che vivono al di fuori della nostra bella Italia. Una sorta di scambio interculturale dove protagonista resta la buona musica. 17 edizioni, 19 talenti (Dennis Fantina, Giulia Ottonello, Leon Cino, Antonino, Ivan D’Andrea, Federico Angelucci, Marco Carta, Alessandra Amoroso, Emma, Denny Lodi, Virginio, Giuseppe Giofrè, Gerardo Pulli, Moreno, Deborah Iurato, The Kolors, Sergio Sylvestre, Andreas Müller, Irama), 17 generazioni differenti e l’ultima la più insubordinata. Tra i protagonisti di questa edizione anche i duri provvedimenti disciplinari presi dalla produzione nei confronti degli allievi. I ragazzi sono stati richiamati a pulire le strade di Roma affiancando gli operatori dell’AMA per via di alcuni episodi scandalosi avvenuti di notte all’interno della scuola; sebbene, a mio avviso, scandaloso è stato ben altro, come il comportamento di alcuni dei commissari esterni facenti parte della giuria. Heather Parisi, tanto per citarne una, la più commemorativa showgirl degli ultimi sessant’anni, in diverse occasioni, giusto per farsi notare, erano anni che viveva rintanata ad Hong Kong, è rimasta incollata alla poltrona dimenticandosi delle buone maniere. Prima non si alza per salutare l’ingresso di alcuni ospiti all’interno dello studio televisivo di cui lei stessa è ospite, poi si rifiuta di seppellire l’ascia di guerra nei confronti di Simona Ventura lasciando tutti a bocca aperta. “Il silenzio dice più di mille parole”, ha asserito inopportunamente ieri sera, e se è vero questo, è oltremodo vero che un gesto, specialmente se di pace, cancella le mille parole dette e dettate dalla rabbia, la sterilità di polemiche inutili e le cadute di stile che in molti amano accumulare nel corso di una vita intera.

Stai collezionando brutte figure oppure non conosci l’educazione e il buon senso? Il rispetto per gli altri, ahimè, non è un concetto astratto! Devo ricordarti io che nella vita non si arriva da nessuna parte e nel momento in cui crediamo di essere migliori di qualcun altro finiamo inevitabilmente per mostrare il nostro lato peggiore?!

Gentilmente, si potrebbe rispedire a casa sua con un biglietto di sola andata? Grazie.

Filippo Maria Fanti, in arte Irama, da quanto ho appreso in lingua malese significa “ritmo”, ad avercelo! Buona la prima, a San Remo nel 2016 non si è nemmeno classificato! Ottima la seconda, ha vinto la quarta edizione del Coca Cola Summer Festival tra le nuove proposte! Astrale la terza, ha vinto la 17esima edizione di Amici! Direi che può bastare!!! Nella speranza che le sue discusse piume possano condurlo lontano, mi auguro di non ritrovarlo prossimamente all’interno di Ora o mai più!


RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA’ – Iscriviti gratuitamente qui!

Simone Di Matteo

Simone Di Matteo, curatore della DiamonD EditricE, autore, scrittore e illustratore grafico è tra i più giovani editori italiani. I suoi racconti sono presenti in diverse antologie.Nel 2016 partecipa con Tina Cipollari alla V edizione del reality show Pechino Express in onda su Rai2 formando la coppia degli Spostati. Dopo Furore (tornato in onda in prima serata su RAI2 nel marzo 2017) 
è tra gli ospiti del nuovo esperimento sociale in onda su Rai4 Social House. Attualmente è impegnato in una missione segretissima a favore della pace nel mondo. Web: www.simonedimatteo.com