I Jalisse sono tornati! “Michele Zarrillo ha dato vita a quelle che erano le nostre ansie, le ha tolte completamente e le ha trasformate in serenità” | Intervista

I Jalisse sono tornati protagonisti grazie al nuovo programma Rai Ora o mai più, uno show televisivo in modalità gara in cui otto protagonisti del panorama musicale italiano, assistiti e al contempo giudicati da altrettante icone della musica leggera italiana si rimettono in gioco.

Il programma vuole essere una chiara chance di rilancio.
Per i Jalisse diventa un’occasione importante, il duo formato da  Fabio Ricci e Alessandra Drusian è stato vincitore della 47ma edizione del Festival della canzone italiana di Sanremo (anno 1997) con la popolarissima “Fiumi di parole” e successivamente inviati all’Eurovision Song Contest dove si classificarono al quarto posto. Negli anni non hanno mai smesso di fare musica e concerti, soprattutto all’estero.

Si raccontano ai nostri lettori in questa intervista.

“Ora o mai più” è un titolo forte.  Sentite una sorta di riscatto grazie a questo programma?

Un opportunità che ci sta dando come vedi, una grande opportunità – è un opportunità nell’opportunità. Nel senso “Ora o mai più” in realtà per noi è ora, ora e per sempre è adesso, è il modo di vedere il nostro punto di vista musicale e anche di persone, in questa trasmissione che sta facendo un successo clamoroso. E che nonostante il nome che sembra incutere terrore in realtà noi ci stiamo trovando benissimo perchè c’è un gruppo di persone… intanto il team Ballandi che è favoloso. Siamo veramente coccolati e poi i maestri che ci stanno scoprendo, ci stanno conoscendo. Quindi dalla prima puntata sembrano passati anni luce. Son solo quattro puntate ma deve essere intenso…  Si qui stiamo quattro giorni a settimana. Facciamo le prove, ci incontriamo con il coach, incontriamo gli altri coach, gli altri maestri, incontriamo l’orchestra. Quindi quasi ci dispiace che stia finendo…

È come stare quasi in una famiglia?

Assolutamente si. Quindi trovarci in questa condizione dalla paura del titolo che era stato detto all’inizio che terrorizzava in un certo senso…adesso siamo dispiaciuti che finisca, perchè vediamo il successo ottenuto, il pubblico come sta rispondendo, la stampa che ci sta coccolando e ci sta riscoprendo anche perchè chiaramente…insomma sai i pregiudizi che diceva Michele Zarrillo all’inizio riguardo i Jalisse… Ci potevano stare…

Come diceva De Filippo gli esami non finiscono mai.

Come è il vostro rapporto con il coach Michele Zarrillo, come vi state trovando

Con lui benissimo, perchè noi siamo onorati di collaborare con un cantautore essendo noi cantautori. Nel senso che noi scriviamo i nostri brani e ritrovarci con un maestro come lui significa arrivare ad una certa sensibilità creativa che aiuta, che ti mette in una condizione di trovare sempre il bello di quello che stai facendo e di metterci il cuore, comunque vada ci siamo detti, qualsiasi posizione arrivi per noi, noi sappiamo di aver fatto un percorso bellissimo con il cuore, con il  grande sentimento, il rispetto per la musica e quello che è il modo di fare. Poi ci sono gli errori, ci stanno dentro tante cose, emozioni quello che vuoi, però dentro c’è il cuore. Io non posso che essere grato a Michele per quello che ci ha regalato per come ci ha fatto capire di essere sempre sereni. Lui non ci ha dato lezioni di scrittura di canzoni o di interpretazione. Non è che abbia fatto cose tecniche. Diaciamo un valore aggiunto? Lui ci ha dato fiducia che è ancora più bella la cosa, non è servito il fatto tecnico ma la fiducia! Lui ha dato vita a quelle che erano le nostre ansie, le ha tolte completamente e le ha trasformate in serenità. Ci stiamo trovando molto bene con lui.

Ci sono prossime uscite discografiche? Avete appuntamenti live dopo il programma?

Noi usciremo intanto con un singolo, l’inedito lo presenteremo nell’ultima puntata. Del quale non posso dire ancora nulla. Stiamo lavorando all’album con Gianni Errera della One E Music Publishing Recording di Roma ha arrangiato anche questo inedito e l’abbiamo registrato nel suo studio. Un brano nostro. Dove dentro c’è una bella storia che ti invito a seguire, l’ultimo giorno venerdì 29. E poi chiaramente stiamo lavorando sull’album. Il prossimo brano, un’altro brano che abbiamo realizzato, farà parte della colonna sonora del film “Niente di serio” del regista Laszlo Barbo con la presenza di Claudia Cardinali, Gianmarco Tognazzi e la signora Schiano

Un ultima domanda. Ero incuriosito da questa iniziativa Locali tour d’autore. Un format radiofonico vi va di raccontarlo…

È uno dei tanti progetti che noi abbiamo pensato che danno visibilità, danno voce ad artisti emergenti che non trovano spazio e provano a promuovere la propria musica, e a tutto quello che ci capita durante le nostre giornate, la nostra quotidianità. Quindi c’è Gianni Maritati che si occupa di libri, c’è Barbara Schiavulli che si occupa di notizie dal mondo, è una freelance reporter per una radio… Insomma diverse persone che partecipano e interagiscono con noi, raccontando spaccati della vita quotidiana. Incontriamo persone e raccontiamo con le nostre voci quello che succede. Distribuito a 60 radio FM, web in italia e all’estero ormai è quasi un anno,  è un programma che va ogni settimana. Abbiamo iniziato giocando e vediamo che ora c’è molto interesse. Ci fa piacere perchè è un modo per stare in mezzo alla gente. Siamo persone tra le persone. A noi piace ascoltare la gente e raccontarla anche all’interno delle nostre canzoni.

PS: Non mancate di leggere il commento al programma del nostro irriverente Simone Di Matteo

 


RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA’ – Iscriviti gratuitamente qui!

Simone Pozzati

Scrittore e autore di canzoni. il suo primo libro "Labbra Blu" (Diamond Editrice 2015), è una raccolta di storie nere, di inusuale follia, che rievocano le dantesche e infernali cantiche. È stato il curatore editoriale del libro contro la violenza sulle donne "Era mio padre" - Claudia Saba (Diamond Editrice 2016). Il drago di Carta (Augh Edizioni 2017) è una favola per bambini volta a far riflettere sul valore dei sogni. Presto diventata spettacolo teatrale. Ha collaborato come autore all'ultimo disco dei Remida "In bianco e nero" (Radiocoop Edizioni)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *