La gelosia è uno di quei sentimenti che alimenta il sospetto, il dubbio, e ci porta competizione

La mente elabora. L’emozione cresce. Il corpo subisce. Quando si ama qualcuno, l’augurio è di essere corrisposti in modo assoluto.

Si fa tanta fatica per coltivare e crescere un rapporto, così da renderlo speciale, che l’idea, sia questo esclusivo, è data quasi per scontata.

L’amore ci nutre, ci alimenta e sostiene. Ci diventa difficile poter e dover condividere qualcosa che sentiamo vitale. Per quanto buoni e generosi, davanti al sentimento dell’amore diventiamo egoisti.

Amore declinabile in diverse forme di relazione. Amanti, parenti e amici. Ogni situazione può diventare unica e assoluta. Ogni rapporto ci mette in condizione di provare un attaccamento, che per quanto diverso, è vissuto con la stessa intensità.

Ogni età ha i suoi amori. Ogni persona può diventare una parte di noi.

Quando si ama troppo il prossimo e poco noi stessi si parla di gelosia. Si arriva alla possessione. A volte anche all’invidia.

Questo sentimento è facile trovarlo nei bambini.

Si riconosce dal fatto che si tende a possedere e ad avere paura di perdere qualcosa o qualcuno.

Da piccoli è forte la convinzione che i genitori appartengano a noi e difficilmente siamo generosi nel condividere questa importante proprietà.

Siamo gelosi di tutto, dei nostri giochi dei nostri amici e spesso anche dei luoghi che frequentiamo.

Non abbiamo la capacità di comprendere che nulla è una proprietà, ogni cosa o persona è data in prestito per vivere al meglio la nostra permanenza in questa vita.

Abbiamo questa convinzione anche nei confronti del nostro corpo così da arrivare a trattarlo senza averne rispetto.

Certo per condividere quello che sto scrivendo dovremmo prima condividere la visione che ho della vita.

Riconoscendo in noi la piccola responsabilità di essere al mondo per trasformare le nostre emozioni e contribuire a un’energia generale che crea l’equilibrio dell’Universo.

La gelosia è uno di quei sentimenti che alimenta il sospetto, il dubbio, e ci porta competizione e invidia.

Va da sè che per quello che rappresenta non si può considerare un sentimento amico.

Anche se abbiamo imparato che anche l’emozione più ostile, se utilizzata come monito può diventare uno stimolo per migliorarci.

Nella mia vita mi è capitato di provare gelosia nei confronti degli amici. Quello che ho considerato la mia famiglia. Quelle persone scelte, e non quelle che la natura ha deciso di donarmi come parenti.

Ricordo quanta sofferenza. Mettevo in discussione e in dubbio il mio valore come uomo e come amico. Arrivavo a pensare di non meritare la loro amicizia.

Un turbinio di emozioni che sfociavano a volte in azioni senza senso. Situazioni dove tutto poteva essere travisato.

Ho capito di essere geloso, sono con il senno di poi. In quei momenti vivevo il malessere e mi sentivo vittima dell’ingiustizia.

Per non parlare della gelosia in amore. Un ingrediente senza senso, utile solo a condizionare il rapporto.

Nel tempo ho capito che alimentando questa sensazione, ci si convince di appartenere e dipendere dalla persona che ci sta accanto.

Con la gelosia si pretendono continue attenzioni. A volte preferiamo la menzogna piuttosto che affrontare la verità. Non sopportiamo che chi ci accompagna possa distrarsi verso qualcun altro.

Eppure è naturale. Ognuno di noi guarda il bello e se si presenta qualcuno che merita, è giusto poter esprimere il proprio parere. Questo non comporta per forza un tradimento, semplicemente permette una libera espressione delle emozioni.

Tra amanti o amici, una persona nuova può creare scompensi. Eppure è normale che se noi siamo in evoluzione ci sia bisogno di entrare in empatia con il nuovo.

Nulla toglie a chi già un posto nella nostra vita se lo è meritato e lo avrà per sempre nel nostro cuore.

Forse vivere la gelosia fa parte del nostro essere e chi siamo noi per decidere cosa sia giusto o cosa sbagliato.

Importante è ricordarci che amare vuol dire desiderare il bene del prossimo. Se notiamo che la presenza o l’assenza non ci fa stare bene, forse è arrivata l’ora di cambiare qualcosa e lasciare andare. Perché nulla è per sempre.

D’altronde neanche noi.


RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA’ – Iscriviti gratuitamente qui!

Un pensiero riguardo “La gelosia è uno di quei sentimenti che alimenta il sospetto, il dubbio, e ci porta competizione

  • 28 giugno 2018 in 23:56
    Permalink

    …nulla è x sempre neanche noi….paura di pensare allla fine eppure un giorno accadrà…..l’amore vero è quello che dici tu far si che la persona che si ha accanto sia felice senza provarla di alcuna cosa …..pensiero MIO da sempre ma molto difficile da attuare…grazie Michele

I commenti sono chiusi