Da DIAVOLETTA89 a CHIARA FERRAGNI | Il percorso dell’influencer più famosa d’Italia e non solo

Nata a Cremona il 7 maggio 1987 da papà Marco Ferragni e Mamma Marina di Guardo, ha studiato presso il liceo Daniele Manin di Cremona, proseguendo poi frequentando Giurisprudenza alla Bocconi, senza però terminare gli studi.  Nel 2009, quando tutto comincia, Chiara ha 22 anni ed è iscritta al secondo anno di giurisprudenza; Instagram sarebbe nata solo un anno dopo negli States. Ma lei, cinque anni prima, ha già cominciato a postare le foto dei suoi outfit su una piattaforma pioniera del social networking come Netlog. Chiara compila un diario fotografico online della sua vita quotidiana, sotto il quale si accumulano reazioni e commenti. Sono i suoi primi follower. Ma allora non si chiamavano neanche così. Come si racconta in diversi siti in rete il Nick di Chiara adolescente era Diavoletta87, In quello che scrive ci sono tante “k” e i look sono spesso discutibili. Ma Diavoletta87 è sempre in testa alle classifiche delle più belle. Tanto che a un certo punto decide di aprire su Altervista un sito personale. Lo chiama il sito ufficiale di Diavoletta87.

Poco dopo passa a Flickr dove le foto di Chiara hanno già grande seguito. Mette insieme borse di Chanel e pantaloni di Zara, accessori di Gucci e magliette di H&M. La lista dei commenti sotto le foto di Chiara è sempre molto lunga.

Si fidanza con Riccardo Pozzoli.

I due si conoscono online, entrambi frequentano la Bocconi. Lui studia finanza e nel 2009 parte alla volta di Chicago per uno stage di tre mesi nell’industria del giardinaggio. Per Chiara, Riccardo detto Richie diventa una finestra sugli States. Lui le racconta quanto i social media stessero già diventando centrali nel business americano e di quanto seguito avessero lì le fashion blogger. Una domenica mattina, durante una chiamata via Skype, Chiara e Richie decidono di aprire The Blonde Salad, Un’insalata di tutti gli interessi della bionda fashion blogger: moda, fotografia, viaggi e lifestyle.

Pozzoli compra il dominio da un provider americano e dà le credenziali di accesso a Chiara. Costo: dieci euro. Poi investe 500 euro per una macchina fotografica e si improvvisa fotografo. Il primo post, in italiano e in inglese, è del 12 Ottobre 2009. «Dopo anni passati su Flickr ed altre diverse communities del web ho sentito il bisogno di muovermi e creare uno spazio tutto mio», scrive. Dopo un mese, Chiara ha già 30mila visite al giorno. Ma la strada per arrivare alle 6 milioni di pagine viste mensilmente di oggi è ancora lunga. I marchi di moda cominciano a interessarsi a lei. Tra i primi c’è Benetton, che la invita nella giuria per il contest della campagna pubblicitaria. Chiara fa la valigia e parte per il suo primo viaggio di lavoro a New York. Da lì la coppia Ferragni-Pozzoli fa di tutto per farsi invitare alle settimane della moda di New York, Parigi, Londra. E ci riesce. Le visite sul blog crescono, settimana della moda dopo settimana della moda, apparizione dopo apparizione. Un duo artigianale ma vincente. Senza avere ancora neanche un ufficio o una società. Nel 2013 il team si allarga. Assumono le prime persone, e poco dopo si spostano dall’ufficio improvvisato nella loro casa di Milano in un vero e proprio piccolo spazio di lavoro. Le fee per partecipare agli eventi, intanto, crescono.

Nel 2014 si va dai 30 ai 50mila dollari. Chiara Ferragni è ormai una celebrity, ma non si accontenta. Vuole una collezione di scarpe e borse tutta sua. Ci aveva già provato nel 2011, ma l’azienda produttrice che aveva scelto non era quella giusta. Nel 2013 ritenta, e si affida a un business angel, Paolo Barletta, ceo del gruppo di costruzioni Barletta, che investe 500mila euro nella collezione. Nasce la Chiara Ferragni Collection, di proprietà di Ferragni, Pozzoli, Barletta e il sales manager Lorenzo Barindelli. Le scarpe le produce un’azienda di Barletta, in Puglia (Mofra Shoes). Chiara è la direttrice creativa, affiancata da un trio di giovani designer. Tutto made in Italy. Non solo fashion blogger, non solo influencer, non solo imprenditrice, ma anche stilista. Anche se forse è ancora presto per definirla tale.

La collezione ruota intorno alle“Flirting Shoes, le ballerine glitterate decorate con l’occhio che fa l’occhiolino. Alle ballerine si aggiungono poi le sneaker, gli stivali, gli zainetti e anche le cover degli iPhone, oggi venduti online e in 300 store in giro per il mondo. Inclusi gli Usa, dove Chiara si è trasferita in un appartamento di Los Angeles. L’impero partito dai selfie chiude il cerchio e arriva così a 10 milioni di fatturato nel 2015, con la prospettiva di raddoppiare nel 2016.

Era il 6 Maggio 2016 quando esce il singolo di Fedez e Jax ‘’Vorrei ma non posto‘’ dove Fedez dedica una rima a Chiara  «Il cane di Chiara Ferragni ha il papillon di Vuitton, e un collare con più glitter di una giacca di Elton John»  gira voce che sia stato proprio quel riferimento alla sua amata Matilda che abbia fatto scattare la scintilla tra Chiara e Fedez, da lì a breve Fedez avrebbe lanciato uno Snap con scritto ‘’Chiara Limoniamo?‘’ e da quello Snap è nato l’Hashtag #ChiaraLimoniamo?

Quell’hashtag li avrebbe accompagnati per molto tempo. Il 3 Ottobre 2016  Chiara e Fedez pubblicano la loro prima foto insieme su i loro rispettivi profili instagram, confermando cosi i gossip e le foto dei paparazzi che li ritraevano insieme durante le cene e le uscite. Nel 2017 ormai Fedez fa parte della famiglia Ferragni.

Il regalo più bello arriva il 7 Maggio 2017 quando Fedez fa salire Chiara sul palco fermando il concerto all’arena di Verona, e le ha fatto la proposta cantando in diretta su Rtl 102.5  «Non servono anelli per tenerci assieme ma per chiederti quello che sto per chiederti forse sì»  è stato il momento più romantico di sempre. Ottobre 2017 Sui profili Instagram di Chiara Ferragni e Fedez arriva l’annuncio che tutti si aspettavano ed è dolcissimo: la coppia annuncia che c’è un “baby raviolo” in arrivo. Chiara Ferragni è incinta di 5 mesi e il web non parla d’altro.  Per la festa del papa, il 19 Marzo 2018 Nasce il piccolo Leo ‘’Leone‘’ .

Luglio 2018 radunati gli amici di sempre Chiara ed i suoi amici partono per Ibiza per festeggiare l’addio al Nubilato di Chiara le foto dell’ evento impazzano sul web ed i giornali non tardando ad arrivare ma una sola testata attira l’attenzione di Chiara: il corriere della sera pubblica un articolo con il nome «Chiara Ferragni i Capelli Rosa e le amiche SOSIA, Rotonde ma Felici» Il Corriere della Sera, dopo le critiche mosse da Chiara Ferragni, ha più volte cambiato il titolo dell’articolo facendo passare le amiche da “rotonde” ad “atletiche” a semplicemente “sosia”. Le scuse, purtroppo, almeno pubblicamente, non sembrerebbero essere arrivate. Ne abbiamo parlato anche M Social Magazine.

Tutto pronto per le nozze dei Ferragnez a Noto il 1° settembre. Chiara Ferragni e Fedez si sono presentati nel Comune di Rozzano per le pubblicazioni di matrimonio. “Oggi sposi” ha gridato in un video social la fashion blogger che per l’occasione ha sfoggiato una vistosa camicia con le banane e un bouquet di rose gialle. Fedez ha indossato una canotta rossa.

Aspettiamo le prossime mosse a colpi di social!


RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA’ – Iscriviti gratuitamente qui!

Luigi Villella

Nato in Calabria il 14 Marzo 1995. Grafico pubblicitario, con la passione per la scrittura, la musica e tutto ciò che è Arte. Nuovo membro della Famiglia M SOCIAL MAGAZINE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *