Stiriamo le rughe di espressione con la tossina botulinica. E’ veloce e indolore | Dr. Marco Bartolucci

Sfatiamo i tanti pregiudizi e timori sulla tossina botulinica dovuti a informazioni spesso incomplete o errate.

L’infiltrazione di tossina botulinica è un trattamento adatto a chi presenta segni di stanchezza sul volto, dovuti alle rughe frontali, all’abbassamento del sopracciglio e alle zampe di gallina. Il “botox”, nome commerciale col quale si indica la formulazione per uso estetico di questo farmaco, svolge un’azione mirata e limitata, bloccando temporaneamente e sempre reversibilmente la contrattilità dei muscoli responsabili dei movimenti mimici.

Dal 2004 il Ministero della Salute ne ha approvato l’utilizzo in campo estetico.

L’utilizzo della tossina botulinica è autorizzato per la correzione delle rughe glabellari, perioculari e frontali. Il farmaco contiene una neurotossina termolabile, il cui meccanismo di azione è bloccare (sempre in maniera reversibile) il rilascio dell’acetilcolina. L’acetilcolina è una sostanza che regola la contrattilità del muscolo. Senza l’acetilcolina, i muscoli coinvolti si rilassano e le cosiddette “rughe di espressione” dell’area trattata si distendono.

La tossina botulinica elimina le cosiddette “rughe di espressione” della parte superiore del volto (solco gabellare, fronte e regione perioculare), in quanto blocca, per il periodo di tempo limitato in cui rimane attiva, la contrattilità dei muscoli responsabili delle suddette rughe. Il viso acquista un aspetto più giovane, più rilassato, senza però perdere espressività.

Il risultato dura dai 4 ai 6 mesi. Per avere un’azione preventiva sulla formazione delle rughe bisogna ripetere il trattamento prima che i muscoli riprendano la normale attività.

Cosa possiamo trattare con la tossina botulinca?

“zampe di gallina”
rughe frontali, interciliari, periorali
rughe e solchi glabellari (in mezzo alle sopracciglia)
sopracciglio “abbassato”

Controindicazioni e effetti collaterali

Se si utilizzano farmaci autorizzati e ci si affida a professionisti seri le infiltrazioni di tossina botulinica hanno degli standard di sicurezza elevatissimi. È una procedura sicura con risultati molto soddisfacenti. Bisogna diffidare dalle prestazioni a basso costo, che generalmente comportano l’utilizzo di una tossina botulinica di incerta provenienza. Il trattamento non ha controindicazioni specifiche legate all’età. Per fini estetici è raccomandato a pazienti fra i 18 e i 65 anni di età. Non è consigliato alle donne in gravidanza, né a chi soffre di problemi neuromuscolari. In persone predisposte, inoltre, non si possono escludere reazioni allergiche.

Il trattamento

L’iniezione di tossina botulinica è completamente indolore e si effettua in ambulatorio, senza necessità di alcuna anestesia. Il medico infiltrerà piccole dosi di farmaco nei muscoli mimici con una siringa dotata di ago sottilissimo. Chiederà al paziente o alla paziente di contrarre i muscoli facciali, per individuare quelli che contribuiscono maggiormente alla formazione delle rughe della parte superiore del volto da attenuare.

La seduta dura circa 15-20 minuti e al termine sarà possibile riprendere immediatamente le normali attività senza alcuna medicazione. Evitare nelle 24 ore successive di massaggiare la zona dove è stato inietettato il farmaco ed evitare fonti di calore (ad esempio la sauna) che potrebbero vasodilatare in maniera eccessiva,  cosi come l’alcool.

I risultati iniziano a vedersi dopo 4-5 giorni dal trattamento.


RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA’ – Iscriviti gratuitamente qui!

Dr. Marco Bartolucci

Dott. Marco Bartolucci - Laser e Medicina Estetica - Sotherga - Milano Tutor del programma TV di Rai2 "Detto Fatto" www.dottmarcobartolucci.it Mail: info@dottmarcobartolucci.it