TOMMASO ZORZI ft. DONATELLA RETTORE debutta nella musica con “Se mi lasci non vale” | Lo abbiamo INTERVISTATO

Tommaso Zorzi ha debuttato nel mondo della musica con ‘’Se mi lasci non vale’’, che vede la partecipazione della celebre cantautrice Donatella Rettore, una versione moderna e ironica dell’omonima hit composta da Luciano Rossi e Gianni Belfiore, portata poi al successo internazionale nel 1976 da Julio Iglesias, della quale realizzò anche una versione spagnola dal titolo ‘’Si me dejas no vale’’. Presentato in anteprima martedì 6 novembre al Fidelio/The Club di Milano, il singolo è stato rilasciato ufficialmente venerdì 9 novembre.

Influencer 22enne e blogger di Milano, ambassador per numerosi brand, lo abbiamo conosciuto grazie alla sua partecipazione in programmi televisivi come Riccanza su MTV, Dance Dance Dance su Fox Life, e Pechino Express – Avventura in Africa su Rai 2, in coppia con Paola Caruso.

Lo abbiamo intervistato per voi…

Tommaso, influencer e concorrente in diversi programmi televisivi, l’ultimo Pechino Express in coppia con Paola Caruso. Cosa ti ha spinto ad incidere un brano? È sempre stato uno dei tuoi sogni?

Sono una persona che quando vuole fare qualcosa, riesce a farla. Sono sempre alla ricerca di nuovi stimoli. Ho talmente tante idee, mi piace fare tante cose diverse. Non ho mai inseguito la carriera televisiva, è stato qualcosa che mi è capitato. La produzione di Riccanza mi ha chiamato il giorno dopo essermi laureato in Economia, quindi ero proiettato in un’altra direzione. Lo stesso è successo con la canzone. Volevo farlo già da un po’ di tempo, infatti avevo avvisato il produttore di contattarmi qualora avesse avuto qualcosa di curioso da propormi, e così è stato. Dopo 10 giorni mi ha telefonato dicendomi di avere tra le mani un progetto molto interessante per me, un brano in collaborazione con la Rettore, ed io ho accettato immediatamente!

Come è stato collaborare con Donatella Rettore?

Non avrei mai immaginato di lavorare con un’artista come lei. La stimo moltissimo, è una grande donna, disponibile ed incoraggiante. Per me è stato veramente un onore debuttare nel mondo della musica con lei, una cosa di cui vado molto fiero e che non dimenticherò mai.

Hai presentato in esclusiva il singolo a Milano e la serata si è rivelata un grande successo. Te lo saresti mai aspettato? La tua famiglia e i tuoi amici come hanno reagito alla notizia di questa nuova esperienza?

Non era un evento pubblico. C’erano solo i miei amici, la mia famiglia e la stampa, quindi il pubblico più difficile su cui fare una buona impressione perché, da un lato, ci sono le persone con cui condividi la tua quotidianità, dall’altro, coloro che devono recensire il tuo lavoro. Ma sono contento, è andata davvero bene e il brano ha avuto un buon riscontro. I miei familiari credono molto in me, si fidano e mi supportano. Da me si aspettano qualunque cosa. Io, poi, sono un tipo abbastanza critico con quello che faccio. Il pezzo secondo me era pronto a marzo, ma lo abbiamo rilasciato a novembre. Volevo che tutto fosse perfetto, specialmente con un pezzo del genere perché si tratta di qualcosa di diverso rispetto a ciò che faccio solitamente. Non temo giudizi negativi, ma non ti nascondo il mio scetticismo e l’incertezza. Un pezzo può piacere o meno, indipendentemente da chi io sia e nonostante abbia un considerevole seguito. A differenza di quello che credono in molti, non basta essere un influencer per funzionare nel mondo della musica. Se sta funzionando è perché il brano piace e ringrazio vivamente chiunque lo stia ascoltando!!!

Cosa hai provato mentre ti esibivi sul palco?

Era una cosa che non avevo mai fatto però è stato talmente breve che quasi non me ne sono accorto. La canzone dura soli 3 minuti e in quel lasso di tempo non pensi a nulla, se non a divertirti e a far divertire. Prima di esibirmi sono andato a cena con Ivana Spagna e lei mi ha dato consigli davvero preziosi.

Ci sono nuovi progetti all’orizzonte? Un secondo singolo, un album magari. Quali sono gli altri artisti con cui ti piacerebbe collaborare?

Sul nuovo singolo non posso svelarti ancora nulla ma dovrebbe uscire prima di Natale. Avrei idee per realizzare moltissime cose, tra canzoni e album, ormai sono proiettato in questa direzione. Non ritengo di essere l’ennesimo influencer che compra una base. C’è un progetto un po’ più complesso dietro. Un album di 25 pezzi dove si parla di me. Continuerò a fare quello che ho sempre fatto ma se riesco a creare qualcosa di nuovo, ne sono felice. Molti sono gli artisti con cui mi piacerebbe poter lavorare, prime fra tutte Loredana Bertè e Ivana Spagna, le adoro!

 

Diego Lanuto

Studente di 'Lingue, Culture, Letterature e Traduzione' presso l'Università di Roma 'La Sapienza'. Appassionato di danza, lettura, spettacolo e tanto altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *