“Klimt & Schiele. Eros e Psiche” e “Le ninfee di Monet” vanno in onda” su TIMVISION

Klimt & Schiele. Eros e Psiche” e “Le ninfee di Monet. Un incantesimo di acqua e di luce” , due titoli che hanno scalato le classifiche cinematografiche del Box Office, incantando critica e pubblico, sono disponibili dal 28 gennaio in esclusiva sulla piattaforma on demand di TIMVISION.

Una collaborazione innovativa e frutto dell’integrazione del digitale con la televisione.

Le ninfee di Monet. Un incantesimo di acqua e di luce

E’ il film dedicato al padre dell’Impressionismo e alla sua ossessione per le ninfee. Vede la partecipazione straordinaria dell’attrice Elisa Lasowski (Il Trono di Spade), della fotografa Sanne De Wilde, della giardiniera della Fondation Monet a Giverny, Claire Hélène Marron, con la supervisione scientifica di Ross King, autore de Il mistero delle ninfee. Monet e la rivoluzione della pittura moderna.

Il film guida il pubblico nella città di Parigi, tra il Musée Marmottan, il Musée de l’Orangerie e il Musée D’Orsay, a Giverny con la Fondation Monet, la casa e il giardino dell’artista, tra i magnifici panorami di Étretat, da le Havre nel primo periodo creativo, a Parigi fino a Giverny e alla Grand Décoration.

Gli enormi pannelli, raffiguranti il suo stagno di ninfee, avvolgono lo spettatore che si perde in un’atmosfera di serenità e pace.

Una produzione Ballandi Arts e Nexo Digital con la colonna sonora di Remo Anzovino.

Klimt & Schiele. Eros e Psiche


Ad un secolo di distanza Klimt e Schiele tornano a farci rivivere la Vienna dell’oro e dell’eros, della natura e dell’istinto, nel suo periodo più fervido di inizio secolo.

A conclusione di un anno ricco di mostre, organizzate per celebrarne il centenario, Gustav Klimt (1862 – 1918) e Egon Schiele (1890 – 1918) approdano sul grande schermo.

Visionari e rivoluzionari come pochi, le opere di Klimt e Egon Schiele continuano ad attrarre visitatori da ogni dove, ispirando e incantando intere generazioni.

Due artisti che suscitarono ben presto scandalo, rappresentando pulsioni naturali, istintive, che diventarono i principali oggetti di studio delle loro opere: l’anima dell’uomo messa a nudo.

D’altronde quelli furono gli anni delle grandi conquiste: le donne cominciano a reclamare la propria indipendenza, Freud pubblica L’interpretazione dei sogni e i suoi studi sulla psicanalisi rompono i molti tabù sull’eros e l’inconscio. Sono quest’ultimi due elementi che faranno da fil rouge nella narrazione del film.

Le opere di Klimt e Schiele, protagonisti indiscussi di questo rinnovamento del modo di concepire l’arte, l’uomo e la sua condizione umana, guideranno lo spettatore tra le sale dell’Albertina, del Belvedere, del Kunsthistorisches, del Leopold, del Freud e del Wien Museum.

Per il 2019 TIMVISIONe Nexo Digital metteranno in campo altre co- produzioni innovative non ci resta che goderci lo spettacolo.

 

Armando Biccari

Mi chiamo Armando Biccari ho origini pugliesi sono un giornalista ho lavorato e lavoro lavoro per diverse Testate giornalistiche online e Carta Stampata, e Radio TV ho vissuto in diverse città Italiane Genova, Venezia, Prato Macerata. Tra le mie passioni ci sono oltre al Cinema la comunicazione musicale Sociologia dei New Media Audiovisivi Televisione, e la comunicazione scientifica e tutto il resto...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *