Luca Guadagnino dirigerà “We Are Who We Are”, la sua prima serie TV per HBO

Il regista italiano Luca Guadagnino firmerà la sua prima serie tv “We Are Who We Are” per il broadcaster americano che aveva già ospitato «The Young Pope» di Paolo Sorrentino e «L’Amica Geniale» di Saverio Costanzo.

La serie, prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside e, con molta probabilità, anche da Sky Italia che aveva già collaborato con HBO in passato, sarà distribuita a livello internazionale da Fremantle, mentre sulla trama ci dice qualcosa in più Indiewire.

La serie sarà ambientata in Italia e ruoterà attorno a Fraser Wilson, un quattordicenne che vive in una base militare. Il ragazzo deve affrontare la sua nuova realtà: abbandonare la sua New York per trasferirsi in un Paese straniero, diversissimo dalla sua cultura e dal suo mondo.

Guadagnino dovrebbe dirigere tre episodi su otto, i primi due ed il finale: della durata di circa un’ora, essi saranno scritti dallo stesso regista, in collaborazione con Paolo Giordano e Francesca Manieri.

Quest’ultima ha già co-sceneggiato – con Niccolò Ammaniti – Il miracolo, altra serie italiana targata Sky Italia, mentre il suo ultimo lavoro al cinema è Il primo re, concepito assieme a Matteo Rovere (che ha diretto la pellicola) e Filippo Gravino.

Per il palermitano Luca Guadagnino, che lo scorso anno aveva guadagnato un Oscar per la miglior sceneggiatura non originale per Chiamami col tuo nome dopo aver ottenuto quattro nomination per il film, si tratta della prima incursione nel mondo della serialità televisiva, supportata da un broadcaster internazionale come HBO che negli ultimi tempi ha mostrato grande interesse per storie e registi italiani.

Un altro progetto notevole su cui sta lavorando Luca Guadagnino è un film basato sull’album di Bob Dylan, Blood on the Tracks con una sceneggiatura scritta dallo scrittore de La leggenda del re pescatore Richard LaGravenese.

Guadagnino ha anche diretto la nuova campagna di Ermenegildo Zegna per la Primavera / Estate 2019, capitolo finale di Defining Moments.

Si tratta di tre short-movie girati a Milano che raccontano l’attitude anticonformista e l’evoluzione del brand verso la nuova versatilità dell’abbigliamento maschile contemporaneo.

I protagonisti sono Boyd Holbrook, star della serie di Netflix Narcos, André Holland, che abbiamo visto in Selma e Moonlight, e William Chan, attore, cantante e volto internazionale di Ermenegildo Zegna XXX. Non ci resta che attendere ulteriori news riguardanti il casting e la data di uscita, per una serie che si preannuncia molto promettente!

Armando Biccari

Mi chiamo Armando Biccari ho origini pugliesi sono un giornalista ho lavorato e lavoro lavoro per diverse Testate giornalistiche online e Carta Stampata, e Radio TV ho vissuto in diverse città Italiane Genova, Venezia, Prato Macerata. Tra le mie passioni ci sono oltre al Cinema la comunicazione musicale Sociologia dei New Media Audiovisivi Televisione, e la comunicazione scientifica e tutto il resto...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *