La Cinematografia tedesca sarà protagonista della 41′ edizione degli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento|Dal 10 al 14 aprile 2019

Sarà la proiezione-evento de Il gabinetto del dottor Caligari ad inaugurare mercoledì 10 aprile la 41ma edizione degli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento, che si terrà dal 10 al 14 aprile nella cittadina costiera.

Presentato in versione restaurata, il capolavoro di Robert Wiene sarà accompagnato da una nuova colonna sonora preparata ad hoc ed eseguita live da Edison Studio.

La serata-evento, che rende omaggio ad uno dei più grandi capolavori dell’espressionismo tedesco si inserisce perfettamente all’interno del programma della 41ma edizione degli Incontri, il cui focus è proprio dedicato alla Germania e alla sua cinematografia.

In questa edizione sarà a Sorrento anche la regista, produttrice e scrittrice tedesca Doris Dörrie, come ospite d’onore. L’artista, nel corso della sua carriera ha diretto, scritto e prodotto decine di film, oltre a cimentarsi anche con la letteratura pubblicando svariati romanzi – tra cui il bestseller Adesso che facciamo? – tradotti in varie lingue, che l’hanno resa nota anche ai lettori italiani.

La regista sarà protagonista a Sorrento di un incontro con il pubblico, moderato dal critico Giovanni Spagnoletti, che la vedrà a confronto con una regista italiana.

Il secondo appuntamento con il suo cinema si avrà con la proiezione del suo Fukushima Mon Amour, il racconto di una giovane donna tedesca in viaggio per il Giappone assieme a un gruppo di autoctoni, che riflette sulla vita e sulla morte a partire dal disastro nucleare che investì la città nel 2011.

Tra le anteprime italiane che ci saranno, dedicate a film di produzione e coproduzione tedesca vi ricordiamo Adam&Evelyn, diretto da Andres Goldestein con Anne Kanis, presente a Sorrento assieme alla sceneggiatrice Jakobine Motz, che racconta una storia d’amore e possibilità passando per l’Ungheria e l’Austria.

Ancora un Giorno di Raúl de la Fuente e Damian Nenow (miglior film di Animazione agli European Films Awards 2018), è invece un racconto tratto dal reportage-capolavoro Another Day of Life di Ryszard Kapuściński, nelle sale italiane dal 24 aprile per I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection.

Ci sarà inoltre il film di Oliver Haffner, Wackersdorf, tratto da una storia vera che racconta con umorismo la resistenza di una piccola comunità bavarese alla classe politica cittadina.

Mentre il lungometraggio Cold Feet di Wolfgang Groos, è una divertente satira sociale che mette in scena i dolori del giovane Denis che, dopo aver fatto irruzione in casa di un milionario colpito da ictus e scambiato per il nuovo badante, decide di stare al gioco, senza rendersi conto che l’uomo ha capito le sue intenzioni e farà di tutto per rendergli la vita impossibile.

Tra le attività in programma a Sorrento, non mancheranno gli appuntamenti con alcuni protagonisti del cinema italiano.

Il regista Pupi Avati accompagnato dal fratello Antonio Avati, sceneggiatore e produttore, saranno i protagonisti del primo incontro, moderato da Remigio Truocchio (sabato 13 aprile ore 12.00) nel corso del quale ripercorreranno le tappe della loro fortunata carriera per celebrare i 50 anni del loro sodalizio artistico.

Sabato 13 (ore 17.30) si terrà anche il primo degli appuntamenti di “Ciak Incontra”, realizzati in collaborazione con il magazine Ciak, che sarà una vera e propria esplorazione dei territori dell’horror con Dario Argento, maestro del brivido insignito proprio in questi giorni con un David di Donatello Speciale.

Gli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento sono organizzati da Cineventi con la direzione artistica di Remigio Truocchio, promossi dal Comune di Sorrento, guidato dal sindaco Giuseppe Cuomo, con il coordinamento del dirigente del Settore Cultura, Antonino Giammarino, con il sostegno della Regione Campania, del MIBAC e in collaborazione con la Film Commission Regione Campania, l’ambasciata tedesca, del Goethe Institute e German Film.

Armando Biccari

Mi chiamo Armando Biccari ho origini pugliesi sono un giornalista ho lavorato e lavoro lavoro per diverse Testate giornalistiche online e Carta Stampata, e Radio TV ho vissuto in diverse città Italiane Genova, Venezia, Prato Macerata. Tra le mie passioni ci sono oltre al Cinema la comunicazione musicale Sociologia dei New Media Audiovisivi Televisione, e la comunicazione scientifica e tutto il resto...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *