Torna il Grande Fratello con la sua sedicesima edizione: al timone la Baronessa Dursenstain!

Capita a tutti, almeno una volta nella vita, di dire o pensare: ‘’viviamo in un mondo di imbecillì’’. Ebbene, questa non è una semplice opinione, ma una triste realtà. D’altronde, se gli idioti trovassero la loro giusta dimensione, come farebbe poi il resto di noi a distinguersi?!

La nostra è una società variegata, con annesse sfumature e connesse brutture, ma non tutto ciò che vediamo è mostruoso come appare, esistono anche delle cose belle, vi basta per esempio guardare me.

In un primo momento pensavo ci fossimo sintonizzati su Real Time, all’interno di una puntata de Il mio grosso grasso matrimonio gipsy, e invece ci siamo ritrovati catapultati nella sedicesima edizione del Grande Fratello.

Ormai, gran parte del pubblico segue il GF solo perché al timone c’è lei, Barbara d’Urso, che quest’anno, grazie ad una delle tendenze più in voga del momento, l’identificazione personale, si è reinventata baronessa. La baronessa Dursenstain.

Io, al suo posto, avrei optato, vista la sua rilevanza in ambito televisivo, per il titolo di Atlezza Reale Serenissima. Esigo che il quadro raffigurante la sua nobile casata venga esposto immediatamente al Metropolitan Museum of Art di New York e gradirei inoltre riceverne una copia autografata a casa.

Ad aprire le porte della dimora più spiata d’Italia Cristiano Malgioglio in una mise agghiacciante prima e a dir poco imbarazzante poi. Lui è uno di quei pochi a cui si perdona sempre tutto, uno di quelli che di belli che non ballano ne sa molto e infatti farebbe bene a non ballare nemmeno lui, non vorrei si rompesse qualcosa e si schiantasse sul pavimento ai piedi della conduttrice.

Mi domandavo, ma tutti quelli che immancabilmente non perdono occasione per manifestare la propria frustrazione lamentando di non esser stati scelti alle selezioni, non farebbero più bella figura a rimanere dignitosamente in silenzio?!

Prima di inviare la loro candidatura erano o no a conoscenza del nuovo format proposto, voluto e condotto dalla padrona di casa che prevede, ormai da due anni, l’ingresso di persone note e meno identificabili?

Trovo davvero inutile generare sterili polemiche o incatenarsi ai cancelli degli studios millantando nobili ideali. Diego Pacioni, in arte Diego Spiego, per citarne uno a caso, ha dato il via ad un’insensata protesta per non esser, in dieci lunghi anni, riuscito a diventare un concorrente.

Le proteste andrebbero portate avanti per motivi seri, non certo per un’anomala affezione da mitomania, ma poi, per quale motivo avrebbero dovuto farlo entrare?! Tra le miriadi di cose che vanta di esser in grado di fare, l’unica in cui realmente riesce è quella di scattarsi selfie con i vip.

Un vero e proprio collezionista di volti, peccato che adesso anche il suo verrà ricordato, per ridicolaggine!!! Essere ‘’figli di’’, ‘’parenti di’’ o ‘’ex di’’, non è tutto, anzi, alle volte può rappresentare davvero il niente. Serena Rutelli e la sua storia dimostrano, infatti, quanto sia semplice essere umili e a modo, nonostante si è figli, in questo caso adottivi, di personaggi conosciuti. Fino ad ora è rimasta ignota agli occhi dei più e ha deciso di partecipare al gioco semplicemente per realizzare un sogno, quello di aprire un centro estetico.

Invece di sputare sentenze, sarebbe più giusto ammettere la sconfitta e riconoscere di non aver nulla di meglio da offrire rispetto a chi ha varcato la porta rossa, anche perché la tv, da tempo immemore, concede la possibilità di emergere anche a persone ‘’normali’’, nonostante, a farla, dovrebbero essere solo gli artisti.

Il Grande Fratello veicola messaggi ed è il più grande esperimento sociale che rappresenta spaccati della nostra contemporaneità. Il fatto che chiunque, oggi, voglia fare televisione a tutti i costi è il chiaro esempio di come l’umanità stia andando a rotoli, fossero dei Regina almeno avrebbero un’utilità.

Ad ogni modo, io, da semplice telespettatore, non conoscevo quasi nessuno degli inquilini, ad eccezione di Kikko Nalli, che in un’epoca dove i divorzi e l’odio tra uomini e donne sono all’ordine del giorno al suo ingresso ha lanciato davvero un bel messaggio di quella che dovrebbe essere una famiglia in armonia, e Cristian Imparato, da me ribattezzato Howard il papero. Se lo vedesse il regista Willard Huyck, lo scritturerebbe per un sequel del film senza pensarci due volte.

I restanti erano, sono e secondo me resteranno, dei perfetti sconosciuti, che io avrei gentilmente lasciato nel loro anonimato, ma questa è tutta un’altra storia!!!

Da Valentina Vignali, e i suoi due milioni di followers finti su Instagram, a Enrico Contarin, l’improbabilissimo porno attore nostrano. Gaetano Arena, il Johnny Deep dei poors, il cui sguardo nessuna donna potrebbe reggere per più di 15 secondi, ma è mai stato da un oculista?

Farebbe prima a scendere da quel piedistallo che ha partorito la sua mente malata, e poi, sinceramente, tutta quella matita nera che mette sotto gli occhi correggerebbe persino un occhio sguercio.

Jessica Mazzoli, nota esclusivamente per la sua drammatica relazione con Morgan, in cui a rimetterci, come al solito, sono i figli, vorrebbe dimostrare di saper brillare di luce propria, ma se dipendesse da me, la oscurerei immediatamente!

Per gli altri concorrenti non resta che aspettare la prossima puntata, nel corso della quale entreranno le nipoti del grande cantautore italiano Fabrizio De André e l’insopportabile Alberico Lemme, la cui ossessione per il grasso deve avergli annebbiato il cervello.

Nell’attesa che inizino a definirsi le varie dinamiche, auguro ai Nip, e allo stesso modo ai Vip, di risparmiarsi e risparmiarci delle magre figure, perché, come ben diceva Einstein, qualora le vostre menti non fossero adeguatamente aperte, chiudere la bocca è un miracoloso toccasana!!!

Simone Di Matteo

Simone Di Matteo, curatore della DiamonD EditricE, autore, scrittore e illustratore grafico è tra i più giovani editori italiani. I suoi racconti sono presenti in diverse antologie.Nel 2016 partecipa con Tina Cipollari alla V edizione del reality show Pechino Express in onda su Rai2 formando la coppia degli Spostati. Dopo Furore (tornato in onda in prima serata su RAI2 nel marzo 2017) 
è tra gli ospiti del nuovo esperimento sociale in onda su Rai4 Social House. Attualmente è impegnato in una missione segretissima a favore della pace nel mondo. Web: www.simonedimatteo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *