Dal digitale al cartaceo: “Wide”, sarà la nuova rivista che Netflix lancerà negli U.S.A. a giugno durante gli Emmy Awards

Netflix sta per lanciare negli USA la propria rivista cartacea: un progetto per promuovere gli show del gruppo in vista di eventi e premiazioni.

Non solo streaming, il colosso Netflix potrebbe ben presto entrare nell’universo della carta stampata.

Secondo quanto riferito da Bloomberg, infatti, la società starebbe pensando di rilasciare un proprio magazine – probabilmente disponibile solo negli Stati Uniti – intitolato “Wide”.

L’obiettivo alla base di questo singolare progetto sarebbe di auto-promozione: ottenere più attenzione da parte degli organizzatori e dei votanti dei vari premi televisivi.

Il magazine di Netflix, così come riferiscono le indiscrezioni, potrebbe contenere sia approfondimenti sugli show del gruppo che articoli di costume, scritti da giornalisti – sia interni al gruppo che freelance, tanto che si parla anche dell’assunzione di alcuni report da Vanity Fair – che da ospiti, come star e artisti di talento.

Netflix ha pubblicato circa 700 programmi l’anno scorso, che includevano un mix di film, TV, documentari, standup comedy, film d’animazione e molto altro ancora.

Dato che ci sono così tanti contenuti è facile che molti vengano messi in ombra o dimenticati.

La nuova rivista servirà soprattutto a mantenere aggiornati gli utenti sulle nuove uscite e a mettere in risalto i contenuti originali.

In preparazione per un anno rivoluzionario nel cinema e nella televisione, la società ha riunito alcuni dei più talentuosi e ricercati scrittori e fotografi, pensatori e creativi, per fare il numero inaugurale di Wide, il giornale di Netflix” ha dichiarato la società in un comunicato stampa.

Wide dovrebbe arrivare a giugno, il periodo in cui si voteranno le nomination per gli Emmy.

Questa è solo una delle numerose campagne che il servizio streaming sta attuando per cambiare la sua immagine.

Probabilmente Netflix vorrà testare i vantaggi di questo formato prima di procedere con una distribuzione capillare, magari a livello globale.

Un altro dettaglio riguarda la cadenza del magazine: dovrebbe trattarsi di una pubblicazione trimestrale, ricca di informazioni sulle novità in arrivo.

Resta da vedere come si evolverà la cosa e se Netflix deciderà effettivamente di lanciarsi nel settore delle pubblicazioni su carta.

In alternativa, il colosso dello streaming potrebbe anche propendere per una soluzione digitale, anche se – ovviamente – non sarebbe poi la stessa cosa.

Ancora non sappiamo se il magazine sarà disponibile anche in Italia.

Netflix ha pubblicato circa 700 programmi l’anno scorso, che includevano un mix di film, TV, documentari, standup comedy, film d’animazione e molto altro ancora.

Dato che ci sono così tanti contenuti è facile che molti vengano messi in ombra o dimenticati.

La nuova rivista servirà soprattutto a mantenere aggiornati gli utenti sulle nuove uscite e a mettere in risalto i contenuti originali. 

Il primo numero arriverà con oltre 100 pagine e presenterà interviste, servizi fotografici, saggi e altro ancora che coinvolgeranno il team dietro alla programmazione di Netflix, nel tentativo di contribuire a far conoscere i suoi prodotti.

 

Armando Biccari

Mi chiamo Armando Biccari ho origini pugliesi sono un giornalista ho lavorato e lavoro lavoro per diverse Testate giornalistiche online e Carta Stampata, e Radio TV ho vissuto in diverse città Italiane Genova, Venezia, Prato Macerata. Tra le mie passioni ci sono oltre al Cinema la comunicazione musicale Sociologia dei New Media Audiovisivi Televisione, e la comunicazione scientifica e tutto il resto...