Piano Milano City, programma e iniziative|17-19 maggio

La città di Milano torna teatro di un evento musicale davvero particolare.
Giunto oramai alla settima edizione, riecco Piano City Milano, il festival di pianoforte che ogni anno dal 2012 riempie di musica le vie e le piazze del capoluogo meneghino.
Venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 maggio, i milanesi potranno godere delle note di ben 400 concerti, tutti gratuiti.
Piano Milano City è un festival aperto e all’aperto.
L’idea è semplice: Un pianoforte, dieci dita che premono i tasti, e l’emozione è servita.
Alle ventuno di venerdì 17 maggio sarà il pianista islandese Ólafur Arnalds a inaugurare il festival sul palco del Main Stage della Galleria d’Arte Moderna presso Villa Reale, in Via Palestro.
Arnalds porterà le suggestioni di un’isola remota ed estrema come l’Islanda direttamente nel centro di Milano, attraverso la sua musica sperimentale tra folk ed elettronica. Sarà un concerto spettacolare che prenderà vita intorno a tre pianoforti. Da non perere!
E sempre il Main Stage della GAM (Galleria d’Arte Moderna) sarà teatro di concerti serali di musicisti internazionali.
Sabato 18 maggio alle diciannove e quindici aprirà Henri Herbert, uno dei più ricercati pianisti di boogie woogie al mondo, seguito da Alan Clark, genio ribelle del pianoforte e amato dai fan dei Dire Stratis, di cui è stato per moltissimi anni il tastierista.
Ma ha suonato anche con Eric Clapton e con Bob Dylan. Chiuderanno la serata Christian Sands, tra i pianisti jazz più apprezzati per swing e fraseggio e Davide “Boosta” Di Leo, fondatore e storico membro dei Subsonica, che si esibirà con una composizione scritta per l’occasione e dedicata al cinquantesimo anniversario del primo uomo sulla luna. Un piccoll passo per l’uomo, un grande passo per la musica!
Domenica 19 maggio alle diciannove e quindici salirà sul palco l’energia esplosiva del ritmo cubano di Ramon Valle, seguito dal flamenco di Pablo Rubén Maldonado.
A seguire sarà la volta del giovane talento franco-libanese Rami Khalife, apprezzato a livello internazionale per la fusione tra musica pianistica ed elettronica. Chiuderà la serata alle Danilo Rea, tra i maggiori pianisti jazz italiani, con il suo omaggio a Fabrizio De André.
Le albe di sabato e domenica sono affidate ad Alexandra Streliski, compositrice franco-canadese di musica neoclassica, che suonerà davanti alla suggestiva basilica di Santa Maria delle Grazie e del suo Refettorio e al pianista italo-turco Francesco Taskayali che si esibirà davanti al Cavallo di Leonardo all’Ippodromo Snai San Siro.
Il programma di Piano City Milano è ricchissimo di proposte e offre innumerevoli concerti, che attraversano la città dal centro alla periferia. Dal nuovo quartiere milanese NoLo, alle Colonne di San Lorenzo, da Piazza Gae Aulenti al 38° piano di Palazzo Lombardia.
Uno degli appuntamenti più sentiti e attesi di questa edizione sarà il concerto al Bosco di Rogoredo: un evento dal forte impatto simbolico in un importante spazio verde milanese che di giorno in giorno viene sottratto all’illegalità con un intenso lavoro di istituzioni, autorità e associazioni. Protagonista sarà Emanuele Misuraca alle quattro del pomeriggio di domenica 19 maggio.
Un altro importante concerto nelle periferie urbane sarà quello di Dardust a Gratosoglio. Dardust è l’autore insiema Charlie Charles di Soldi, il brano col quale Mahmood ha vinto la 69esima edizione del Festibal di Sanremo.
Con le simboliche torri sullo sfondo, il pianista e produttore Dario Faini domenica 19 maggio alle sette e mezza della sera  si cimenterà in un concerto di musiche originali, descritto come un racconto in piano solo dei suoi Viaggi musicali.
Tra conferme e novità, l’ottava edizione di Piano City Milano verrà ricordata anche per l’approdo del festival in un luogo simbolo della città, il Cortile della Rocchetta, uno degli spazi più suggestivi del Castello Sforzesco. Festival dentro il festival, il programma dei concerti previsti per la mattina del sabato all’interno del Cortile della Rocchetta si apre con il live del duo pianistico Nicoletta & Angela Feola, dedicato a Leonardo da Vinci, per proseguire con Silas Bassa, uno degli ospiti internazionali più apprezzati, e chiudere con Giuseppina Torre, pianista e compositrice conosciuta e premiata negli Stati Uniti, che si esibisce con brani del proprio repertorio, anticipando alcune composizioni dell’album di prossima uscita.
La Milano da bere è passata di moda, oggi la Milano è tutta da godere e da ascoltare. All’aperto, con le persone che amiamo, senza spendere un centesimo. Basta tendere l’orecchio e lasciare che la musica ci porti dove vogliamo.
Buon ascolto e buon divertimento con Piano City Milano!

Marco De Domenico

Speaker e doppiatore pubblicitario, Marco è stato voce ufficiale di Italia Uno, di Nickelodeon e di RMC. Attualmente è la voce ufficiale di Pop, di Radio Kiss Kiss Napoli e di Radio Mc Donald’s. Presta la voce per molti brand internazionali. Insegna dizione e uso della voce presso Accademia 09 di Milano. 43 anni, single, due figli, Marco ama andare in moto, il cinema e soprattutto la musica.