RUNAWAYS: la nuova serie Marvel in prima visione su RAI4|Dal 13 giugno

Dal 13 giugno su Rai4, ogni giovedì alle 21:15, appuntamento in prima visione con la prima stagione di Runaways, recente serie Tv firmata Marvel Television, tratta dall’omonima serie a fumetti ideata da Brian K. Vaughan e Adrian Alphona.

A differenza di molti eroi creati da Stan Lee, i protagonisti di Runaways non hanno superpoteri ma, aggirandosi in un modo immerso nel soprannaturale, riescono comunque a fare prodigi grazie a tecnologie extraterrestri e marchingegni fuori dal comune.

La serie Tv, ideata da Josh Schwartz e Stephanie Savage, da un soggetto dello stesso Brian K. Vaughan, rimane molto fedele alla controparte su carta e ambienta le proprie avventure nell’ambito del Marvel Cinematic Universe, dove si muovono anche i celebri film sugli Avengers e la serie tv Agents of S.H.I.E.L.D.

Runaways racconta le peripezie di un gruppo di sei adolescenti che scoprono un mondo a loro ignoto, fatto di magia e creature aliene, di cui fanno parte i loro genitori, membri di una setta occulta chiamata Pride. I membri di questa setta agiscono come una vera e propria organizzazione criminale, ma quando i sei ragazzi scoprono il coinvolgimento dei loro genitori, decidono di operare in gruppo per fermare le azioni malvagie di questi supercriminali, a costo di scontrarsi con i loro cari.

In un cast composto prevalentemente da giovani e talentuosi attori emergenti, possiamo riconoscere i volti dei veterani Julian McMahon (Nip/Tuk, I Fantastici 4, RED), Annie Wersching (Extant, The Vampires Diaries) e Kevin Weisman (X-Files, Ghost Whisperer, Black List).

Monica Landro

Studi classici, una laurea in Lettere e Filosofia, un tesserino dell'Ordine dei Giornalisti, la Direzione di M Social Magazine. Questo è il CV in estrema sintesi. Ma quello che veramente mi descrive è l'amore per la musica, per i libri, il teatro e i viaggi. Amo cucinare le torte e prendermi cura delle mie piante. Odio i calcoli matematici, le percentuali e i problemi di geometria. Amo stare in mezzo alla gente ma amo ancora di più stare con me stessa. Amo la Sicilia, i suoi colori, sapori e tramonti. Ogni volta che la vita mi sembra difficile, cerco di raggiungere uno scoglio, mi siedo e ne parlo con il mare.