Ultimo STADI: 120.000 biglietti venduti in meno di 24 ore. A rischio la tappa di Messina?

Il cantante Niccolò Moriconi, Alias Ultimo, protagonista indiscusso dell’ultimo Festiival di Sanremo, ha coronato la sua carriera con due tappe negli stadi. 65.000 presenze infatti sono state contate all’Olimpico di Roma, lo scorso 4 luglio. Niccolò dice che non vuole essere svegliato da quest’incredibile sogno. Meno di una settimana fa, sono uscite le date che Ultimo farà negli stadi, il prossimo 2020. In meno di 24 ore San Siro è quasi sold-out e Roma, ha oltre 30.000 biglietti venduti.

Inoltre da una dichiarazione FIMI “Niccolò, è entrato nella storia della discografia italiana. Non era mai accaduto che un artista vivente fosse contemporaneamente presente con 3 album studio nella Top Ten degli album più venduti dell’anno.”

Se la Fimi premia Niccolò con queste meritevoli parole, purtroppo non fa altrettanto il comune di Messina. Il prossimo 15 luglio infatti, Ultimo dovrebbe esibirsi allo Stadio San Filippo. I biglietti sono stati messi a disposizione lo scorso giovedì, acquistabili su Ticket One e/o rivenditori autorizzati, ma l’amministrazione comunale ha scelto di smentire tutto.

Lo ha fatto usando queste parole:

In merito a notizie stampa diffuse lo scorso sabato 13 dal quotidiano Gazzetta del Sud relativamente al concerto del cantante Ultimo in programma nella prossima estate 2020, per cui è stata già avviata la prevendita dei biglietti, l’assessore allo Spettacolo Giuseppe Scattareggia precisa, in una nota, che “l’Amministrazione comunale ad oggi non ha concesso lo stadio Franco Scoglio ad alcuna organizzazione per quell’evento,avendo ricevuto soltanto una richiesta informale”.

Ora la domanda che sorge spontanea è: Niccolò sapeva tutto ciò? E’ stato un errore della casa discografica, suo o di Ticket One? Il concerto si farà? se sì, ci sarà un crollo dei costi del biglietto? E quanto accaduto, inciderà sulle presenze allo stadio il prossimo 2020?