Giffoni 2019: Mahmood è l’ultimo ospite della 49esima edizione

GFF | Mahmood ha incontrato i ragazzi della Masterclass Music&Radio del Festival

Da quando ha vinto Sanremo Giovani, Mahmood non si è mai fermato. L’artista ha infatti ammesso di essere in giro da febbraio e che tra pochi giorni potrà prendersi una pausa di circa una settimana. Prima della sua piccola vacanza, però, ha incontrato i masterclassers Music&Radio del Giffoni Film Festival a cui ha raccontato un po’ della sua brillante carriera nella musica.

È stato il tempo l’elemento principale della discussione del giorno: oltre a non averne più per riposarsi, Mahmood – per un certo periodo – lo ha anche temuto: “Passava in fretta e io non stavo combinando nulla”. Poi il picco di successo è arrivato con Soldi e i cambiamenti che ha dovuto affrontare – anche a livello personale – si stabilizzeranno, secondo lui, proprio con il passare dei mesi.

Anche il suo modo di lavorare adesso è diverso: ha ammesso di annotare tutto sullo smartphone ma di non avere nessun backup; di sentirsi più libero quando scrive per gli altri – che è una cosa che infatti continuerà a fare come anche uscire tranquillamente con gli amici “distante dal posto dove abito sennò non si stacca mai; inoltre a Milano in pochi si avvicinano per foto e autografi visto anche che nelle mie zone ci conosciamo tutti”.

C’è anche spazio per pensare al futuro: da Gioventù Bruciata sono usciti ormai già abbastanza singoli quindi si pensa al prossimo progetto discografico su cui Mahmood è già al lavoro e potrebbe anche essere in programma un tour all’estero ma per il momento niente spoiler.

Con una straordinaria spontaneità, dedica belle parole ai suoi colleghi come Federica Abbate, Achille Lauro, Ghemon e molti altri facendo citazioni e riferimenti anche a James Dean, gli anni ’90 e tanto ancora.

Mahmood ha regalato al pubblico un intenso e travolgente live che ha chiuso ufficialmente la 49esima edizione del Festival. L’ultimo giorno di Giffoni 2019 è stato quindi ricco delle emozioni che tutti noi porteremo nel cuore pronti a viverne di nuove il prossimo anno.

Gaia Giovannone

"Mi sento vivo solo se sfilo la stilo e scrivo"