Maria Monsè e Simone Di Matteo: “La vita è una questione di verità” presto in libreria!

A distanza di ben quattro anni dalla pubblicazione di “Ti cucino per le feste” (Curcio, 2015) Maria Monsè torna in libreria al fianco di Simone Di Matteo con un volume di prossima uscita dal titolo “La vita è una questione di verità” edito dalla DiamonDEditricE.

«La vita è una questione di verità è la storia di chiunque abbia ancora qualcosa da raccontare», parole che risuonano come un mantra, un autentico stile di vita. L’opera vede la showgirl siciliana abbandonarsi ad una lunga confessione liberatoria grazie alla quale ripercorre «il proprio iter artistico e le proprie esperienze, televisive e non» riuscendo finalmente a trovare le risposte agli infiniti interrogativi che da sempre la tormentano. All’introspezione, inoltre, si affianca anche l’estrospezione, precisamente una serie di osservazioni e riflessioni sul nostro tempo e il mondo dello spettacolo, sia dall’interno che dall’esterno dunque, per arrivare poi «alla condizione in cui passivamente ci siamo ritrovati: un’epoca di digitali speranze e multimediali illusioni», dove vengono sfatati i grandi miti della contemporaneità e viene meno la discernibile distinzione tra persona e personaggio, realtà e finzione.

Una collaborazione forse inaspettata quella tra l’ex valletta di Non è la Rai e il giovane autore pontino, più volte prestato alla tv. Consacratosi come giustiziere dei vip grazie alla sua rubrica “L’Irriverente”, dove con fare pungente ma allo stesso tempo attento e riflessivo commenta lo star-system e il World Wide Web, lo abbiamo visto protagonista, tra le altre cose, al fianco di Tina Cipollari con cui formava l’indimenticabile duo de #GliSpostati, in Pechino Express 5 – Le civiltà perdute (reality on the road di Rai2). Di Matteo è noto al pubblico per la multi-versatilità della sua penna e per il suo stile inconfondibile e impenetrabile, molte volte tagliente, altre invece ermetico, con la sottigliezza e l’ironia che lo contraddistinguono, dal canto suo, la Monsè non è nuova alla scrittura ed è una figura piuttosto chiacchierata, sempre al centro di numerose polemiche scatenate principalmente dall’uso, a dire dei telespettatori, smodato che fa dei social network.

Tuttavia, non è la prima volta che i due si trovano uniti sullo stesso fronte. Basti pensare alla vicenda legata a Daniela Del Secco e alla sua presunta discendenza nobiliare, prontamente smascherata da L’Irriverente all’interno dei suoi articoli e nel salotto domenicale di Barbara d’Urso e ripetutamente accusata dalla Monsè stessa.  Evidentemente la faida non si è mai chiusa del tutto poiché nell’introduzione al libro è possibile leggere quanto segue: «La vita è una questione di verità, lo stile lasciamolo a chi crede di intendersene. La sobrietà, la sincerità e il rispetto degli altri sono il miglior vestito che possiamo permetterci di indossare, perché il vero, come il nero, sta bene su tutto!» Avranno colto l’occasione per saldare definitivamente qualche conto in sospeso?! Ai posteri l’ardua sentenza.

Diego Lanuto

Studente di 'Lingue, Culture, Letterature e Traduzione' presso l'Università di Roma 'La Sapienza'. Appassionato di danza, lettura, spettacolo e tanto altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *