Tappi di plastica: ecco perché raccoglierli | Filippo Prime

Sicuramente almeno una volta vi sarà capitato di conoscere qualcuno dedito alla raccolta di tappi in plastica.

Ecco spiegate le motivazioni di questo impegno significativo.

Prima di far luce su quali siano gli obiettivi della raccolta è doveroso far un passo indietro e specificare che tappi e bottiglie vengono ottenuti utilizzando materiali diversi. Quest’ultime infatti sono composte da polietilene tereftalato (PET) mentre i tappi sono composti da polietilene (PE).

Il PE è una resina termoplastica appartenente alla famiglia dei polimeri mentre il PET è una resina termoplastica appartenente alla famiglia dei poliesteri ossia polimeri sotto forma di fibre. A causa di questa diversità tappi e bottiglie vengono riciclati in modi diversi e separarli prima di gettarli contribuisce a facilitare la raccolta differenziata.

Possiamo però non limitarci a dividere le bottiglie dai tappi ma anche utilizzare quest’ultimi per scopi benefici. Sempre più associazioni nel nostro paese infatti aderiscono a questo progetto cercando di raccogliere più tappi possibili per poi consegnarli nei centri di riciclaggio in cambio di compensi economici da destinare alla loro attività.

Strutture ospedaliere, case di riposo, asili e canili sono alcune delle strutture per cui vengono raccolti maggiormente i tappi. Resta a voi la scelta di aiutare chi vi sta più a cuore compiendo così un gesto utile per l’ambiente e per il prossimo.

Filippo Prime

Chef Vegano per passione e per lavoro. Propongo ricette che hanno come filo conduttore il gusto, la tradizione e la semplicità. Seguitemi su Instagram @Filippoprimechef e sulla pagina Facebook /Vegan Prime