Diventa MENTAL COACH DI TE STESSO | Davide Paccassoni

Coach si nasce o si diventa?

Come si fa a diventare Mental Coach?

Domande che mi vengono fatte di frequente quando incontro persone interessate o incuriosite da questo mondo e da questa professione.

In questo articolo non voglio soffermarmi sulle risposte da poter dare, ma vorrei invece focalizzare l’attenzione su come noi tutti possiamo essere coach di noi stessi, lavorando in primis su se stessi, sulla propria mentalità, atteggiamento e comportamento.

Essere e diventare coach è una questione di:

  • Consapevolezza dei propri mezzi
  • Sviluppare l’Ambizione
  • Accettare il Fallimento
  • Vivere sempre con Curiosità

Autovalutarsi o più semplicemente essere consapevole di se stessi è il primo passo per capire e conoscere se ciò che siamo e che facciamo è nelle nostre corde, se abbiamo doti o caratteristiche che ci permettono di poter fare di più e questo processo di autovalutazione ci permette di scoprire se siamo in errore e come eventualmente agire per cambiare ciò che ad oggi ci soddisfa poco.

Perchè sviluppare l’ambizione? Perchè possiamo esserlo o meno e comunque sia, possiamo svilupparla attuando una semplice strategia, o meglio, riconoscere che il cambiamento, qualunque esso sia, rappresenta un’opportunità e non un  nemico da combattere. 

Come possiamo fare? rispondendo a questa domanda ogni volta che ci troviamo davanti ad un imminente cambiamento:

“Cosa otterrai nell’imparare qualcosa di nuovo?”

E’ sempre difficile accettare un fallimento, un errore, ma come possiamo imparare ed apprendere se non sappiamo cosa e dove correggere? Fondamentalmente sbagliare, errare, fallire è un processo inevitabile di crescita. Abbiamo imparato ad andare in bici dopo innumerevoli fallimenti, o sbaglio?

E se tornassimo un pò bambini? Con quella voglia di imparare, di conoscere sempre cose nuove, come funzionano e perchè. La curiosità ti spinge a provare a fare qualcosa finchè non ci riesci oppure ad approfondire un argomento finchè non lo impari. Iniziare a capire come parli a te stesso è già un primo passo per sviluppare creatività, come?

Fai caso al linguaggio che utilizzi quando parli di ciò che ti piace: Come…? Perché…? Mi chied….

Usa questo tipo di linguaggio anche quando un argomento o un compito non ti stimola, per aiutare la tua naturale curiosità.

Ora puoi iniziare con questi piccole strategie iniziare ad essere e diventare un piccolo mental coach di te stesso.
Se vuoi approfondire o scoprire di più, scrivimi in privato alla mia email coach@davidepaccassoni.com sarò pronto ad aiutarti e guidarti servo ciò che più desideri, io sono Davide Paccassoni e sono il tuo Mental Coach.

Davide Paccassoni

Ciao, mi presento, sono Davide Paccassoni e sono Mental Coach e Mental Trainer Certificato. Voglio iniziare dal condividere con te lo scopo per cui ho scelto di fare il Mental Coach: “Lo scopo della mia vita come Mental Coach è di essere una persona che si ama, amata e che sappia amare, capace e competente in quello che fa con autorevolezza e carisma, sviluppando crescita e credibilità con metodo e piena consapevolezza per renderlo sostenibile nel tempo per se stesso e per gli altri”. Dietro questa chiara e ben definita direzione si nascondono più di 20 anni di conoscenze in ambito aziendale, sportivo e musicale. Più di 20 anni di esperienza nel Business; progettazione, retail, marketing e comunicazione, le basi che mi ha permesso di sviluppare e accrescere la mia professionalità ma anche la passione per la musica, diventa una vera professione dal 2002 al 2009 (Tour in italia, Germania, Romania e Stati Uniti). Questo bagaglio di esperienza è diventata poi fonte di ispirazione nel mondo dello sport (Futsal) portandomi a lavorare e seguire campioni del calcio a 5.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *