GIONNYSCANDAL “BLACK TOUR” GIOVEDì 28 NOVEMBRE MILANO – ALCATRAZ

Sulla scia del grande successo del suo ultimo album “Black Mood” Giovedì 28 Novembre GionnyScandal arriva finalmente live all’Alcatraz di Milano per la chiusura in grande stile  del suo “Black tour”che lo ha visto per tutto il mese di Novembre protagonista dal vivo in tutta Italia.

Considerato come uno dei maggiori esponenti della nuova generazione Emo Trap Gionny Scandal presenterà dal vivo i brani tratti dall’ulti album “Black Mood” uscito lo scorso settembre su etichetta Virgin Records (Universal Music Italy) e contenente ben 16 tracce, album che ha segnato un cambiamento sostanziale nella produzione del giovane rapper che ha portato la nuova wave dell’Emo Trap per la prima volta in Italia.

“Black Mood è l’album più completo, personale e forte che abbia mai realizzato – racconta GIONNYSCANDAL – Ho iniziato a lavorare a questo disco oltre un anno e mezzo fa insieme al mio producer Sam Lover mettendo tutto me stesso, sia nei testi che nelle produzioni, senza censure e false ipocrisie di sorta.

Nell’album si sentono molto le mie influenze pop punk ed Emo così come il mio passato in una band.

Sentivo la necessità di riprendere in mano la chitarra per suonare un disco che rappresentasse veramente il mio modo di essere e di fare Emo trap, genere che ho portato con delle sonorità uniche per la prima volta in Italia, e sono molto felice di avere suonato tutte le chitarre che sentite nel disco.

Dal punto di vista dei testi, desideravo mettermi a nudo senza filtri. Lavorare a Black Mood è stato per me terapeutico e spero lopossa essere anche per tutti coloro che lo ascolteranno. Ho deciso di non nascondere nulla, di parlare anche di argomenti difficili e tabù come la depressione, un mal sottile con il quale convivo da un po’ di anni”.

 

Masterizzato e mixato interamente negli Usa “Black Mood è un mix di elementi diversi in cui melodie Emo s’intrecciano perfettamente con la trap dando vita a delle sonorità con delle sfumature uniche nel loro genere, confermando l’egregia versatilità dell’artista nel muoversi agilmente in differenti range.

Grazie ad un sound ipnotico ed incalzante che cattura sin dal primo ascolto, il disco ricco di suggestioni musicali è una vera esplosione di freschezza e di verità, frutto dell’evoluzione in corsa di Gionny che nonostante le mille difficoltà e la sua singolare storia non si è mai arreso, andando avanti attraverso la sola forza della musica.

Relativamente ai contenuti, nel nuovo lavoro si celano anche dei messaggi per le nuove generazioni. In una società 4.0 troppo spesso logorata dall’invidia e dall’odio, “Black Mood” vuole farci riflettere su quanto sia fondamentale non perdere di vista i rapporti umani e interpersonali. I social media influenzano troppo spesso le generazioni in maniera spropositata a discapito del rapporto vero e umano; l’essere tristi e soli diviene così una condizione facilmente riscontrabile nei giovani d’oggi che si trovano imprigionati in uno stato di malessere senza via d’uscita.

L’appeal internazionale di “Black Mood” è da ricercare nelle collaborazioni d’oltreoceano. Il disco si impreziosisce infatti del feat di uno dei maggiori King dell’Emo Trap in America ovvero Global Dan nel brano “Goodbye a cui si aggiungono le collaborazioni con Cyrus Yung e con Cal Amies.

“Non vedo l’ora di salire sul palco dal vivo per ringraziare il pubblico che mi ha sempre sostenuto fino qui. L’energia è davvero al massimo e farò di tutto perché sia uno show che rimarrà nel cuore delle persone”

In apertura si esibirà Dying In Designer, cantante e rapper di Chicago che ha approfittato di un 2018 estremamente difficili per creare una musica unica, capace di riportarlo nel mondo, usando ogni grammo di dolore e di tristezza. Originario del South Side di Chicago, il cantante Bobby O’Brien ha suonato in diverse band emo e hardcore sin dal liceo; il suo stile adesso è un mix unico di pop punk, emo e trap.

Redazione

Redazione editoriale "M Social Magazine" - www.emmepress.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *