Stupida Allegria di Marrone ma anche Tropico, Sangiorgi e Spagna le uscite di questo venerdì

Non sapevo la maniera più adatta di cominciare la rubrica di questo venerdì. Fa quasi paura ammettere di sentirsi pervasi da una stupida allegria, Stupida allegria il nuovo di Emma Marrone quella che provo inspiegabilmente, perchè è venuta a trovarmi la felicità, quella che non chiede permesso. È venuta a trovarmi che non aspettavo, e non l’ha portata niente e nessuno. Ma semplicemente capita che ad un punto i tasselli si sistemino. Il passato svanisce, il presente è solo presente e il futuro è ancora futuro da farsi. Insomma non ci sentiamo Sospesi a metà come nel singolo di Lunie.  Siamo Falena come l’ultimo brano di Cristallo, in continua metamorfosi ed è facile stare bene, è Easy e lo sa pure Alice Merton. Non serve una Scusa come nella canzone degli Ex-Otago. Siamo sempre freschi, in viaggio e facciamo Kilometri solo per vedere l’aurora Boreale. Nel tragitto capita di leggere un Romanzo Cattivo, come quello di Giulia Mutti. Succede di sentire le canzoni di Natale dei Los locos e dei Green Day o il brano cantato da Giuliano Sangiorgi in Frozen 2. Capita di fermarsi a scrivere questa rubrica e di parlare del nuovo di Arizona Zervas Roxanne  artista Alt/Hip hop o di Tropico con Doppler, canzone nuova per Davide Petrella che con un fenomeno fisico quello dell’effetto Doppler racconta il viaggio della musica e il rincorrersi degli affetti.

Poi c’è Ivana Spagna Prigioniera nel tuo nido con il terzo estratto dall’album appena uscito “1954”. Willie Peyote con Quando nessuno ti vede estratto dall’album “Iodegradabile”. Luna con Ansia2000 feat Enzo Dong sfiora la poeticità di Calcutta con la tachipirina. Le sue frasi, sperò tutte, tranne appunto quella del paracetamolo diventeranno luminarie natalizie della mia, nostra città. A parte l’ironia il pezzo candidato è Se piovesse il tuo nome. I versi del brano andranno ad illuminare le vie centrali di Latina, in quella che viene comunemente chiamata Zona pub.

Ma adesso andiamo a chiudere questa rubrica con Mario Biondi in  Mesmerizing Eyes, Declan J Donovan in Homesick, Nico Santos Play with Fire e Jake Bugg  Kiss Like The Sun.

Se ho sbagliato i nomi potete sempre protestare. A venerdì!

Simone Pozzati

Scrittore e autore di canzoni. il suo primo libro "Labbra Blu" (Diamond Editrice 2015), è una raccolta di storie nere, di inusuale follia, che rievocano le dantesche e infernali cantiche. È stato il curatore editoriale del libro contro la violenza sulle donne "Era mio padre" - Claudia Saba (Diamond Editrice 2016). Il drago di Carta (Augh Edizioni 2017) è una favola per bambini volta a far riflettere sul valore dei sogni. Presto diventata spettacolo teatrale. Ha collaborato come autore all'ultimo disco dei Remida "In bianco e nero" (Radiocoop Edizioni). Il suo ultimo libro è "Il testo e la figura del paroliere"(Arcana)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *