Abbuffata SI o Abbuffata NO? …e poi come possiamo sentirci meno in colpa? | Dr. Cristian Scuderi

Consigli pratici su cosa fare dopo aver esagerato durante le festività …e perchè no sentirsi anche meno in colpa per qualche fetta di panettone in più…
a proposito voi cosa preferite? pandoro o panettone? seguite la rubrica e vi darò alcune informazioni
Mal di testa, stanchezza, nausea e pesantezza; a maggior ragione se oltre al cibo ci siamo concessi qualche stravizio anche con l’alcol, COSA FARE ? 
 
Dopo un pasto abbondante la scelta deve ricadere su cibi leggeri e cotture semplici, ad esempio al vapore, in padella o alla piastra .
Via libera ai vegetali: verdure depurative come finocchio e carciofo, ma anche mele, arance o il kiwi, che aiuta la funzionalità intestinale.
Infine, è importante bere molto: 1.5-2 litri di acqua al giorno favoriscono una buona digestione e l’eliminazione delle tossine; utili anche infusi e tisane dopo i pasti.
Per combattere i gonfiori ed aiutare la digestione: BOLLI PER INFUSO 1 LITRO DI ACQUA, AGGIUNGI RADICE DI LIQUIRIZIA, SEMI DI FINOCCHIO 30gr ,15 g di scorze di arancio amaro, lasciate in infusione 5 g della miscela in 100 ml di acqua bollente per una decina di minuti prima di bere,  dopo i pasti.
oppure prendi dopo ogni pasto un infuso di FOGLIE DI SALVIA, oppure di camomilla, nella dose di un cucchiaio o due per tazza di acqua bollente .
IL SEGRETO DELLA LATTUGA: Un “rimedio della nonna” molto utile si può preparare con foglie di lattuga, bagnate in un’emulsione di acqua e olio evo: si applicano sull’addome e si copre con un panno di lana (importante tenere la pancia al caldo), da lasciare tutta la notte.