Luca Pitteri: da Amici all’incontro con Pino Daniele, ora vocal coach (e non solo) di All Together Now | INTERVISTA

A 15 anni scoprii nella musica la donna della mia vita”. (Luca Pitteri)

Mercoledi 4 Dicembre, è ripartita la Seconda Edizione di All Together Nowcondodotto da Michelle Hunziker e J-Ax. A raccontarci il dietro le quinte dello show di Canale 5 il Maestro Luca Pitteri, che di presentazioni non ha bisogno, ma per chi non lo sapesse dopo aver ricoperto la carica di maestro (2001 -2007), all’interno della scuola di Amici Di Maria De Filippi, ha sempre lavorato in televisione ma dietro le quinte.

Vocal coach per i concorrenti di All Together Now. Un lavoro abbastanza diverso dai precedenti talent.

“Effettivamente è un compito diverso da quello che svolgevo nei precedenti talent dove avevo un ruolo formativo e più sostanziale. Un ruolo che svolgo assieme alla mia collega logopedista , Dott.sa Nunzia Carrozza. Qui i ragazzi arrivano già preparati, sono come dei treni in corsa a cui bisogna stare attenti a non intervenire in maniera troppo invasiva.”

Ci spieghi meglio?

“Dobbiamo limitare le informazioni a quelle che intuiamo i cantanti possano essere in grado di recepire e far proprie in poco tempo. Dopodiche si passa al riscaldamento vocale il fulcro del nostro lavoro. Tanti ragazzi arrivano con qualche problema di salute e di affaticamento vocale, ecco io e la mia collega interveniamo per rimettere in piedi i cantanti. Qualche volta alcuni di loro, afoni la mattina, dopo il nostro intervento, alla sera sono riusciti poi ad aggiudicarsi anche 100.”

Che clima si respira dietro le quinte di un programma come All Together Now?

“Tendenzialmente festaiolo. Intendiamoci , si lavora sodo e in alcuni momenti ci sono attimi di tensione, però è tale e tanta la varietà umana che circola in quelle sale che l’adrenalina non può non essere a mille ed onestamente è tutto molto divertente.”

Regia e direzione artistica sono affidate a Roberto Cenci

“Lavoro con lui da venti anni è un artista e un grande professionista, molto esigente e severo e per far rigare dritto tutte le persone che ruotano attorno ad una produzione cosi grande a volte è costretto ad  alzar la voce.”

Parliamo un po’ di lei. Quando e come sboccia la sua passione per la musica?

“Ho sempre ascoltato musica sin da bambino. Ebbi la fortuna che i miei genitori invece di comprarmi i dischi de Lo Zecchino D’oro mi regalavano dischi di musica pop anche americana con venature soul. Cominciai quindi da subito ad avere confidenza con un idioma musicale che mi sarebbe stato di grande utilità nel futuro. A 15 anni mio padre mi disse: “se ti metti a studiare ti compro il pianoforte”. Improvvisamente avevo trovato nella musica “la donna della mia vita”. Avevo trovato qualcosa che mi realizzava. Quanti dubbi, quante paure e quante volte mi son detto “ non sono abbastanza dotato”. Ma poi l’amore mi ha riportato sempre da lei ed è stata sempre la musica ( e lo è tuttora), il mio più grande sostegno.”

Dal 2001 al 2007 ha ricoperto la carica di insegnante all’interno della trasmissione Amici Di Maria .

“Fù il periodo professionalmente parlando più importante della mia carriera. Ho imparato tantissimo da un contesto che non era il mio e non ringrazierò mai abbastanza coloro che mi consentirono questa esperienza che mi cambiò la vita , dal Maestro P.Vessicchio a Roberto Cenci e ovviamente a Maria De Filippi. Pian piano andava sempre più diventando reality e meno scuola e facevo sempre più fatica ad identificarmi con il programma , fino alla separazione consensuale con la produzione. Da allora ho sempre lavorato in tv ma dietro le quinte.”

Cosa vuol dire far musica oggi?

“Sono molto avvilito e preoccupato di cosa sia diventata oggi la musica. Si è creato un modo di pensare superficiale, c’è poca voglia di approfondire e di imparare. Oggi tutti hanno un solo obbiettivo: “ diventare famosi “ nel minor tempo possibile e col minor sforzo possibile. Per cui consiglio di approfondire studiare ed informarsi.”

Terminato il suo compito da vocal coach ad All Togeter Now, quali saranno i suoi impegni futuri?

“Mi concentrerò per preparare un concerto che devo fare a fine anno con mia moglie Brigida , bravissima cantante ex ragazza di Amici, con la quale però raramente abbiamo trovato tempo e modo di fare cose insieme. Mi piacerebbe comunque continuare a suonare e riprendere a cantare a scrivere , tutte cose che per mancanza di tempo tendo a trascurare.”

Prima di salutarla e ringraziarla le chiedo? Qual è l’incontro più bello che il mondo dello spettacolo le ha riservato in questi anni?

“Devo dire la verità tanti, sia grazie alla tv che con il mio gruppo gospel, ma l’incontro che porterò sempre nel cuore è quello con Pino Daniele. Anche se per un breve periodo (purtroppo l’ultimo), mi ha concesso l’onore di uno spicchio della sua amicizia e della sua stima. Dio solo sa quante cose mi ha insegnato Pino con la sua musica. La volta che mi telefonò espressamente per complimentarsi in maniera entusiastica degli arrangiamenti vocali di un cd che gli avevo donato come demo, resta una delle gioie e delle soddisfazioni professionali più alte di tutta la mia vita. Potete immaginare il mio dolore che tuttora provo quando lo ascolto e lo penso.”

Rosa Spampanato

Rosa Spampanato anni 35. Amante della scrittura. Collaboratrice per diversi Magazine Online nella sezione spettacolo: Cinema, Musica, Teatro e TV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *