Tajine di seitan | Vegan | Filippo Prime

Oggi facciamo un salto in Marocco senza doverci spostare da casa. La Tajine infatti (tradizionale recipiente di terracotta a forma conica tipico del Medio Oriente) da anche il nome alla ricetta marocchina che oggi vi propongo. La versione classica prevede dei bocconcini di manzo che io ho sostituito con quelli di seitan, fatti ovviamente in casa.

INGREDIENTI

  • 350gr bocconcini di seitan
  • 300ml brodo vegetale
  • 180gr prugne secche denocciolate
  • 2 carote
  • ½ cipolla dorata
  • 100ml salsa di soia
  • 100ml succo d’arancia
  • 30gr sciroppo d’acero
  • 30gr zenzero fresco
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 pizzico zafferano in polvere
  • 1 pizzico curcuma in polvere
  • 2 cucchiai semi di sesamo
  • Mandorle a lamelle qb
  • Pepe nero qb
  • Olio Evo qb

PROCEDIMENTO

Versate nella tajine un generoso filo d’olio Evo, la cipolla e l’aglio tritati finemente, lo zenzero grattuggiato, la curcuma, lo zafferano e il pepe nero. Portate la tajine sul fuoco e fate soffriggere gli ingredienti per qualche minuto.

Aggiungete quindi i bocconcini di seitan (la ricetta completa la trovate nei miei articoli precedenti), le carote a rondelle, il brodo, la salsa di soia e i semi di sesamo. Coprite la tajine e fate cuocere a fuoco medio basso per circa 30 minuti controllando di tanto in tanto la cottura.

Nel frattempo mettete in ammollo le prugne con il succo d’arancia. Trascorsa la mezz’ora scolate le prugne e aggiungetele al resto degli ingredienti. Versate anche lo sciroppo d’acero, mescolate con cura e continuate la cottura per altri 15 minuti.

La tajine di seitan è pronta. Servitela ancora bollente cospargendola con le mandorle a lamelle precedentemente tostate. Per completare il piatto vi consiglio di aggiungere, a parte, del cous cous.

Filippo Prime

Chef Vegano per passione e per lavoro. Propongo ricette che hanno come filo conduttore il gusto, la tradizione e la semplicità. Seguitemi su Instagram @Filippoprimechef e sulla pagina Facebook /Vegan Prime

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *