Un Uomo super accessoriato! | Valentino Odorico

Scarpe, borse, accessori: termini che spesso sono accostati solo al mondo femminile. 

La moda uomo che sta sfilando in queste settimane, da Milano a Parigi, racconta invece un uomo accessoriato, bisognoso di maxi borse per contenere tutto il suo mondo, il suo lavoro, la sua innata proiezione al viaggio.

Un uomo metropolitano che è attento ai dettagli, dove anche la calzatura, la sua suola, il laccio, sono mezzi per raccontare la propria storia, la personalità. Ecco che su questo filone, Roberto Botticelli, presenta il suoEssentially Man”. Per il brand di calzature il mondo maschile è estremamente attento allo stile dove tutto stà nei dettagli sempre meno casuali, sempre piu ricercati; un uomo che si adatta con estrema naturalezza ad una nuova contemporaneità mescolando al suo stile alcuni dèja– vù degli anni duemila. Linee sportive dove la parola chiave è confort, leggerezza e qualità, senza rinunciare all’eleganza.

Fendi propone un’incedibile proposta di borse: maxy, mini, accoppiate. Indispensabili su ogni look, pongono l’accento sul sottolineare il lusso attraverso oggetti che si abbinano agli abiti.

Anche per Zegna gli accessori sono funzionali: stivali e polacchini lucidati con suola importante, marsupi oversize, borse morbide. La INSTA-PACK, nuova icona del brand, una cross-body bag ispirata al mondo della fotografia contemporanea, presenta dettagli sartoriali e un logo Zegna d’archivio disegnato dal designer olandese Bob Noordanel 1980.

La collaborazione con Leica, storico marchio tedesco costruttore di fotocamere e ottiche di osservazione del segmento superiore, si traduce in una serie di borse, accessori e tracolle per la macchina fotografica che fa parte di un dialogo più ampio tra i due brand e che evolverà successivamente in un progetto fotografico volto a rappresentare il concetto di modern masculinity attraverso lo sguardo femminile.

Valentino Odorico

Consulente in comunicazione e fashion editor, scrive per numerose testate di moda a livello internazionale. E' docente universitario di semiotica della moda e giornalismo. In Svizzera collabora anche con la televisione e la radio, dove conduce programmi e ha varie rubriche.