#NELLAVOSTRAPELLE | La Campagna di Assopellettieri a sostegno della Protezione Civile

In questo momento di grave difficoltà del Nostro Paese anche ASSOPELLETTIERI, che rappresenta le principali imprese di pelletteria italiane, vuole dare il suo contributo in aiuto e a difesa degli eroi di questi giorni: i medici, gli infermieri, il personale sanitario, i volontari e in generale tutti coloro che lavorano all’interno degli ospedali italiani.

Nasce così la campagna di crowdfunding #nellavostrapelle a favore della Protezione Civile con l’obiettivo di sostenere le attività di questa Istituzione legate, principalmente, al reperimento di beni e materiali (DPI e strumenti di ventilazione per gli ospedali italiani). 

“Le imprese di pelletteria italiane hanno già dato segno di grande solidarietà in questo difficilissimo momento; diverse sono, infatti, le aziende che si sono proposte di produrre gratuitamente mascherine di protezione o componenti delle stesse. Siamo sicuri che anche la risposta a questa iniziativa sarà forte, nel frattempo Assopellettieri, anche mediante l’impegno del proprio Consiglio Generale, donerà 5.000 euro”, commenta Franco Gabbrielli, Presidente di Assopellettieri.

La campagna #nellavostrapelle è attiva presso la piattaforma GoFundMeal link http://gf.me/u/xrwi62e condivisibile da tutti in modo da permetterne la più ampia diffusione.

In Italia intanto molte aziende hanno riconvertito le linee produttive e gli stabilimenti per la produzione di mascherine. Tra i primi a partire il gruppo Miroglio; successivamente il Gruppo Calzedonia, Tagliatore (che ha prodotto già 12.000 mascherine in una settimana), Prada (110.000 mascherine ed 80.000 camici) e poi Gucci, Ferragamo, Cline, Valentino, Drome, Serapian, Fendi, Ermanno Scervino.

#nellavostrapelle #insiemesipuò #andràtuttobene

 

Valentino Odorico

Consulente in comunicazione e fashion editor, scrive per numerose testate di moda a livello internazionale. E' docente universitario di semiotica della moda e giornalismo. In Svizzera collabora anche con la televisione e la radio, dove conduce programmi e ha varie rubriche.