Pietro Napolano presenta il suo nuovo singolo “Relativo” | INTERVISTA

Pietro Napolano (cantautore), sin da piccolo ha la passione per la musica e per il canto. Nel 2004 entra a far parte della scuola di “Amici” di Maria De Filippi e vi resta fino alle fasi finali. Nel 2006 fonda con Piero Romitelli il duo Pquadro e vincono il concorso SanremoLab, che consente loro di partecipare al Festival di Sanremo 2007, nella categoria Giovani, con il brano “Malinconiche Sere”.
Nel Marzo 2014 partecipa al programma di Rai 2 THE VOICE OF ITALY entrando a far parte del team di J-Ax. Nel 2019 decide di rimettersi in gioco, riprendendo a scrivere e dando vita al suo progetto di rinascita che parte dal nuovo singolo “Relativo”, in radio dal 20 marzo. Buona lettura a voi.

Ciao Pietro e benvenuto tra le pagine di M Social Magazine. Nel 2019 decidi di rimetterti in gioco, riprendendo a scrivere e dando vita al nuovo singolo “Relativo”. Raccontaci come nasce.

Ciao a tutti gli amici di M SOCIAL MAGAZINE. Nel 2019 dopo 5 anni di inattività, spinto da una crescente insoddisfazione che non mi faceva mai essere totalmente felice, ho iniziato a  ritagliarmi degli spazi per scrivere, comporre e ascoltare musica;una sera particolarmente ispirata  ho notato che quello che scrivevo e suonavo mi colpiva particolarmente; così ho subito inviato una bozza al mio ex socio dei Pquadro Piero Romitelli il quale ha apprezzato e ha subito accettato il mio invito a collabora per la scrittura del brano.Relativo è sicuramente il frutto di una fortissima esigenza di tornare a scrivere e a fare musica unita ad una maturità personale raggiunta negli anni.

A tal proposito, in Relativo canti: “questa vita è uno spettacolo anche se non sei riuscito a darle mai del tu”. Spiegaci.

La cosa bella delle canzoni è che ognuno può darvi la propria chiave di lettura; il senso della frase, come di tutto il brano del resto, è relativo.A seconda del proprio punto di vista tutto può cambiare;La vita è uno spettacolo perché è sicuramente il dono più bello che abbiamo ricevuto ma allo stesso tempo è un mistero che non ci permette di avere fiducia in essa fino in fondo e quindi metaforicamente a darle del tu.

Nel 2004 entri a far parte della scuola di “Amici”. Nel 2006 fondi con Piero Romitelli il duo Pquadro. Nel 2014 partecipi al programma di Rai 2 THE VOICE OF ITALY entrando a far parte del team di J-Ax. Ripensandoci ora come ricordi quei giorni?

Sono state tutte tappe importanti del mio percorso artistico che mi hanno formato sia artisticamente che umanamente.Amici è stato il mio trampolino di lancio, un’esperienza che mi ha formato artisticamente a 360 gradi; la nascita dei Pquadro ha portato alla realizzazione del sogno di una vita ovvero il festival di Sanremo; e infine The Voice, un’esperienza vissuta in un periodo personale abbastanza negativo, che mi ha dato l’opportunità di lavorare con artisti eccezionali.si tratta di momenti  che sicuramente avranno sempre un posto tra i miei ricordi felici.

Prima di salutarci e ringraziati per la tua intervista volevo chiederti: “Se Tutto è relativo, qual è il piano di fuga per aldiqua”?

Ognuno ha la propria risposta dentro di sé, basta solo saper ascoltare.Ammesso che io avessi la risposta al quesito potrebbe non avere senso per le altre persone e viceversa.Forse siamo semplicemente noi la felicità….

Rosa Spampanato

Rosa Spampanato anni 35. Amante della scrittura. Collaboratrice per diversi Magazine Online nella sezione spettacolo: Cinema, Musica, Teatro e TV.