CLIO Make-Up e la nascita di Joy in piena pandemia a New York

Clio Zammatteo (in arte Clio Make Up), è una truccatrice, youtuber, conduttrice televisiva e imprenditrice italiana che ormai da anni vive nella grande mela, la magica New York City.
Il 22 Aprile nasce la sua secondogenita Joy, in piena emergenza sanitaria mondiale.
La pandemia Covid-19, ha colpito tutto il mondo ed in particolar modo, prima la nazione cinese, successivamente lo stato italiano e in questi ultimi giorni sta riducendo la popolazione americana in ginocchio.

Clio riporta sul suo profilo Instagram, in una foto con la sua primogenita Grace:
“In questi giorni di paura e incertezza ricordo le donne che nella mia vita mi sono state accanto e che, con la loro dolcezza e la loro forza, sono riuscite a superare momenti difficili, a trasformare la paura in speranza, gli ostacoli in una nuova direzione.
Mando a tutte e tutti voi un abbraccio pieno di affetto e un ringraziamento particolare a tutti i medici, infermieri e personale sanitario, che con il loro lavoro e il loro coraggio si stanno prendendo cura di tutti noi”.


In un momento storico così critico e pieno di paura, uno spiraglio di luce arriva proprio in quel di New York con la piccola Joy che viene ritratta in foto con la bis neo mamma coperta da mascherina.
“Joy”, scrive Clio come didascalia sotto la foto della neonata, ” come gioia, Joy come rinascita, Joy come speranza, Joy come libertà”.

Ed in un periodo così triste e sconcertante, questo nome ci invoca alla speranza, alla perseveranza e alla coesione sociale, all’idea della resistenza in vista di un futuro più roseo e consapevole.

Benvenuta in questo mondo, JOY!

Martina Caputo

Martina è una giovane donna ambiziosa, fin dalle scuole primarie si avvicina alla scrittura, abbracciando in particolare modo il giornalismo (con giornalini "redatti" rigorosamente su fogli A4 con tanto di disegni, che denunciavano i problemi del mondo. Sviluppa nella tarda adolescenza la passione per la poesia, in seguito allo studio di poeti del calibro di D'Annunzio e Wilde. Cambiamenti di prospettive la direzionano a scelte diverse tra di loro, talvolta sbagliate ma che fanno comunque parte di quel grandissimo bagaglio che ogni uomo si porta dietro: l'esperienza. Diplomata in ragioneria, lavora da quando ha 16 anni mantenendo, così i suoi interessi. Dopo un iniziale percorso in Relazioni Internazionali, decide di partire alla volta di New York, metropoli nella quale viene selezionata per uno stage breve per le Nazioni Unite. Innamorata della possibilità dell'essenza del "divenire" in America e della voglia di approfondire la lingua e mettersi in gioco, decide di trasferirsi a Chicago per studiare Marketing e Social Media Communcation. Una volta tornata in Italia, riprende gli studi, vertendo la sua attenzione in Psicologia della Comunicazione. Apre una società che si occupa di pubbliche relazioni, gestione social media e marketing, organizzazione di eventi, con particolar focus nel settore ristorazione (food and beverage).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *