Dalle Civiltà Perdute al World Wide Web: Simone Di Matteo e Tina Cipollari si riuniscono per la prima volta su Instagram!

Dal Golfo del Messico alla folta vegetazione del Guatemala e della Colombia, passando poi per lo sconfinato World Wide Web, #GliSpostati più amati del piccolo schermo, L’Irriverente giustiziere dei Vip Simone Di Matteo e la bionda opinionista Tina Cipollari, sono tornati a gran sorpresa con una live Instagram davvero speciale.

E così i due hanno deciso di raccontare e raccontarsi l’uno accanto all’altra in diretta, una diretta che è riuscita a tenere incollati ai loro dispositivi mobili ben più di 24mila persone! «Facciamo un gioco – ha esordito Di Matteo – il gioco del “Se io fossi” . ” Ci sto…” – ha risposto lei, un po’ intimorita dall’intraprendenza dell’amico. Simone e Tina si sono aperti completamente a quel fedele pubblico che non li ha mai abbandonati, rivelando come stanno trascorrendo la quarantena e ribadendo l’importanza di osservare e rispettare le direttive ministeriali che ci vengono date, specialmente in questa fase 2 perché quello che temono, sottolinea Di Matteo, e non solo loro, è di ritornare nuovamente alla fase 1!!!

Le tematiche trattate sono state tra le più varie, da argomenti meno seri a questioni di elevato spessore e peso sociale, quali l’omosessualità, il tradimento (con riferimento al ritorno di fiamma tra Giulia De Lellis e Andrea Damante) e il perdono. Tra una battuta e l’altra, infatti, una ragazza ha chiesto Tina cosa avrebbe fatto se suo figlio fosse stato gay e lei, con quel suo fare tipico che la contraddistingue, ha dichiarato che non la considererebbe certo una malattia, lanciando una grande sferzata ai ben pensanti che nelle scorse settimane hanno additato l’omosessualità come la causa della pandemia da Coronavirus.  I fan hanno senza ombra di dubbio apprezzato il poter assistere virtualmente ad una reunion dei loro beniamini, un’esperienza che, almeno stando alle parole della Cipollari, potrebbe tornare presto a ripetersi!

Diego Lanuto

Studente di 'Lingue, Culture, Letterature e Traduzione' presso l'Università di Roma 'La Sapienza'. Appassionato di danza, lettura, spettacolo e tanto altro!