Sale di sedano | Vegan | Filippo Prime

Il sale di sedano si ottiene semplicemente essiccando e tritando coste e foglie dell’ortaggio in questione. Si chiama così perché, contendendo molto sodio, è spesso usato in cucina per sostituire il sale comune. Le coste contengono calcio, magnesio, potassio, fosforo, vitamine C, E, K mentre le foglie contengono vitamina A. Il sodio contenuto nel sedano, diversamente da quello contenuto nel sale, è un sodio naturale e solubile che non provoca ipertensione. Il sapore è molto simile anche se più delicato. Insomma è un valido alleato per chi deve seguire un’alimentazione iposodica a causa della pressione alta o del colesterolo alto.

INGREDIENTI

  • Sedano in abbondanza (sia coste che foglie)

PROCEDIMENTO

Tagliate la base del sedano e dividete i gambi. Separate le foglie dalle coste e tagliate a pezzettoni quest’ultime. Immergete tutte le parti in acqua e sciacquatele accuratamente per eliminare eventuali residui di terra.

Scolate il sedano, stendetelo su un canovaccio pulito e lasciatelo asciugare molto bene. Quando sarà bello asciutto procedete con la disidratazione utilizzando un apposito essiccatore.

Se avete un essiccatore verticale dovrete avere l’accortezza di posizionare le coste sul ripiano più basso (cioè più vicino alla ventola) e le foglie su quelli più alti. Invece se avete un essiccatore orizzontale potrete disporre il sedano in qualsiasi modo.

Lasciate essiccare per almeno 6 ore quindi verificate che il sedano sia completamente secco (sopratutto le coste) ed eventualmente prolungate l’essiccazione per altre 2 ore. Infine trasferite tutto in un mixer da cucina e tritate fino a polverizzarlo.

Il sale di sedano è pronto per essere utilizzato. È ottimo nelle insalate, per arricchire le zuppe e per insaporire il brodo vegetale in mancanza di quello fresco. Inoltre può essere aggiunto ad un mix di spirulina e semi di sesamo per ottenere un condimento più ricco e completo.

Filippo Prime - VeganQuantoBasta

Chef Vegano per passione e per lavoro. Propongo ricette che hanno come filo conduttore il gusto, la tradizione e la semplicità. Seguitemi su Instagram @vegan.qb e su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *