LANA DEL REY | LUST FOR LIFE | Il Tour tocca Milano e Roma ad aprile 2018

 

Un tuffo al primo singolo per arrivare al Tour di LUST FOR LIFE di Lana Del Rey

Una cadillac rossa che fluttua nello spazio, un gruppo di giovani divertiti su un altro pianeta, il cielo segnato da scie luminose. Sono alcune tra le sequenze oniriche di Love, primo singolo di Lana Del Rey contenuto in “Lust For Life” nuovo album dell’artista uscito il 17 Luglio 2017.

Diretto da Rich Lee, il video è un capolavoro del vintage partendo dal formato utilizzato, quello in 8 millimetri. La clip è una rievocazione degli anni Sessanta, l’era dei figli dei fiori e delle loro idee rivoluzionarie. Non si tratta, però, di un’operazione nostalgia: le sequenze in bianco e nero a un certo punto si colorano, attualizzano l’eterno messaggio dell’amore, antico e nuovo come la giovinezza. Davanti ai tempi che cambiano rimane immutato, ieri come oggi, il suo sguardo, spensierato e folle, al futuro. Così appare nel video questa gioventù, vibrante e leggera come pulviscolo di corpi celesti, sgravata dalle forze di gravità sociali come profitto, lavoro e carriera. C’è una magia nell’essere giovani, come se si sorvolasse altri mondi. Love è un invito a rimanere tali: The world is yours and you can’t refuse it – il mondo è vostro e non potete rifiutarlo –. Si tratta anche di un appello verso chi si sente minacciato da una società che fagocita tutto: desiderare, tendere cioè alle proprie stelle, è l’unico modo per evitare il disastro, un mondo cioè di stelle contrarie.

Lana sa interpretare bene questo precario equilibrio. Con un passato di alcolismo e relazioni tormentate alle spalle, Elizabeth Woolridge Grant, – questo il vero nome dell’artista – deve molto alla musica. Riscattata dal folk americano, Lana comincia così a cantare l’America delle province, quelle realtà fatte di persone rintanate nei vizi. La sua inconfondibile voce vibrata diventa un cantico di sofferenza, intermittente come i neon scarichi dei supermarket aperti 24h: sulla scena, onnipresente, la bandiera americana che, da simbolo di conquista universale, diventa un velo di destini falliti. È a quest’America violenta e fatta di ideologie che Lana risponde col suo primo singolo, perché la bellezza esiste ed è inossidabile, anche quando passa da drammi di perdita e redenzione. Stavolta, l’artista lascia la terra, maledettamente bella, per ricercare quel Paradiso perduto nell’Universo: Love diventa un messaggio di pura speranza.

Lust For Life è stato appunto anticipato dai singoli Love, Lust for Life, Coachella-Woodstock On My Mind, Summer Bummer e Groupie Love e contiene preziose collaborazioni

Il tour, prodotto da Live Nation, s’intitola “L.A. To The Moon” e la vedrà esibirsi in una serie di concerti in Europa.

La superstar americana arriverà in Italia con due concerti:

  • 11 aprile a Milano al Mediolanum Forum (prima data del tour)
  • 13 a Roma al Palalottomatica.

Articolo di Marco Grieco (n#2 M Social magazine cartaceo) rivisitato dalla Redazione

 

Redazione

Redazione editoriale "M Social Magazine" - www.emmepress.com