Per vivere nuove emozioni è importante saper ascoltare

Capita spesso di fare nuove conoscenze, lavoro o amici.

Il tempo di rimettere la mano in tasca e scopriamo di non ricordare il nome appena detto.

Siamo distratti e lo sappiamo.

Una delle più grosse distrazioni è l’attenzione sul nostro apparire.

Ogni nostro movimento in pubblico subisce il nostro giudizio.

Come sto vestito così. Avrò dato una buona impressione. Avrò detto la cosa giusta.

Il nostro è un impegno quotidiano.

Tutti abbiamo il dovere di essere al TOP.

La società lo richiede.

Vietato fare brutte figure.

Importante avere sempre la risposta giusta.

Siamo consapevoli che le parole hanno un peso.

Vero che non resta traccia se non nella memoria, solo lo scritto è possibile rileggere. Quello che viviamo al momento lo rendiamo subito un ricordo. Dopo pochi minuti siamo capaci di trasformare gli eventi per come li abbiamo vissuti. Concentrati sul nostro sentire, disinteressati per gli altri.

Troppo importante la risposta per non dare valore la domanda.

Si parla d’intelligenza emotiva quando riusciamo ad agire e trasmettere con le emozioni.

Tutti noi siamo concentrati sui pensieri e cerchiamo il giusto da dire fare e baciare.

Eppure dovremmo semplicemente ascoltare e riconoscere.

Le parole suscitano immagini e ci riportano alla nostra memoria.

Importante vivere e fare esperienze per legare ogni sentimento vissuto a parole o simboli che permettono di catalogare il ricordo.

La conoscenza permette lo scambio. Relazionare è la possibilità di condividere.

Entrare in empatia è il dono di sentire con le emozioni.

Ascoltare con il cuore attraverso le parole è un ascolto utile quando si vuole migliorare le relazioni.

Non c’è logica nell’emozionale. L’istinto prevale.

Parlare e ascoltare lo facciamo ormai in automatico.

Portiamo attenzione alle parole, che diciamo e soprattutto che riceviamo.

Se non ascoltiamo ciò che accade, non viviamo nuove emozioni. Rischiamo di vivere nel ricordo solo perché non abbiamo memoria di come vivere il presente.

Ogni incontro e ogni parola che ci risuona, è per noi.

Ascoltare ci permette di captare i segnali per migliorare la nostra vita.

Apriamo il cuore quindi e la mente al prossimo. Ritroviamo l’abitudine di vivere il nuovo e diamo la possibilità al quotidiano di diventare straordinario. Occhio alle parole, quella che è per voi la sentirete nella pancia.

Buon ascolto.