Franca Leosini torna con STORIE MALEDETTE sul caso Marco Vannini

Torna Franca Leosini, con  il suo Storie Maledette in uno Speciale, in onda domenica 30 giugno e martedì 2 luglio alle 21,15 su Rai3.

L’appuntamento  dal titolo “Quel colpo che arriva al cuore” sarà dedicato a una delle vicende giudiziarie e umane che hanno segnato nel profondo la pubblica opinione e hanno coinvolto le coscienze nella passione del giudizio.

Marco Vannini, 20 anni di splendida giovinezza, muore a Ladispoli in una notte di maggio del 2015. A spegnergli il futuro, un colpo di pistola. Con negligenza, la impugna Antonio Ciontoli, sottufficiale di Marina distaccato ai Servizi Segreti, che è il padre di Martina, la bionda fidanzata di Marco Vannini. Condannato a 14 anni di reclusione dalla Corte d’Assise di Roma, pena ridotta in Appello a 5 anni per omicidio colposo, Ciontoli è in attesa che si pronunci la Suprema Corte.

Ma cosa accadde quella notte di tragedia, lo racconta, in esclusiva  per Storie Maledette a Franca Leosini, Antonio Ciontoli, chiuso da 4 anni nel silenzio e nell’ombra.

Redazione

Redazione editoriale "M Social Magazine" - www.emmepress.com

3 pensieri riguardo “Franca Leosini torna con STORIE MALEDETTE sul caso Marco Vannini

  • 30 Giugno 2019 in 23:09
    Permalink

    ergastolo e buttare le chiavi non doveva nemmeno venire in televisione con tutte le bugie che e costata la vita a un ragazzo non ho pietà per queste persone specialmente nel ruolo lavorativo che occupava e poi penso che non sia stato un colpo accidentale

  • 2 Luglio 2019 in 23:07
    Permalink

    Ho sempre stimato la signora Leosini.purtroppo la trasmissione riguardante l omicidio Vannini mi ha fatto ricredere.la parzialità dimostrata è stata sconcertante ,come la sentenza ridotta. Un ragazzo di 20 anni meritava più rispetto e giustizia da parte del tribunale e della Signora. Non temo certo di fermarmi. Piercarlo Versiglia.

  • 2 Luglio 2019 in 23:21
    Permalink

    Il bravissimo Attore Antonio Ciontoli ha dimostrato di essere attentissimo e misuratissimo su tutta la faccenda, ma per quanto riguarda lo sparo non è stato chiaro per niente. Se è stato lui, perchè ha sparato? Marco aveva dei problemi fisici che non gli avrebbero permesso di entrare nell’Arma?
    Sua figlia avrebbe sposato un fallito?
    La LEOSINI, che io stimavo molto, stasera è stata un disastro, secondo me non è andata su questi punti che sono fondamentali.
    Un abbraccio ai genitori di Marco.

I commenti sono chiusi.