Prossimi al Natale tra il ritorno di ALL TOGETHER NOW e lo scambio catodico di Chiara Nasti per Chiara Biasi!

Siamo ormai alla soglia del Natale, dopotutto mancano solo 14 giorni, e finalmente è possibile rispolverare tutta quell’ipocrisia con cui parecchi amano addobbarsi durante le feste. Tra nauseanti simulazioni di pace e amore e gli spesso non graditi auguri “a te e famiglia, sotto quegli alberi decorati a puntino di belle sorpresenon vi è la minima traccia, ma perlomeno posso dire di aver trovato il luogo adatto per poter appendere le palle che mi hanno fatto “girar come fossi una bambola. Questo è il periodo idealein cui mostrarci più buoni, pertanto non starò qui a rimuginare su ciò che poteva essere, altrimenti lo sarebbe stato, e siccome non so se riuscirò a sentirmi più caritatevole entro la fine dell’anno, preferisco di gran lunga anticiparmi, d’altronde una giusta dose di bontà non guasta mai.

Dopo una miriade di scandali incommentabili e quei pettegolezzi degni giusto dei peggiori bar di borgata, per fortuna i palinsesti televisivi in vista delle vacanze hanno sfoggiato i loro momenti migliori. L’unico regalo che non mi sarei aspettato me lo ha fatto mamma Mediaset, riproponendo in prima serata All Together Now per una seconda e rinnovata edizione piena di vita, grinta e voglia di mettersi in gioco. Michelle Hunzicker è tornata al timone di una nave che sono convinto non affonderà, riscoprendosi addirittura improbabile ma talentuosa cantante. Cara Michelle, per il prossimo anno vorrei candidarmi pubblicamente per entrare a far parte del muro dei 100, non so, magari al posto di J-Ax, la sua presenza continua a risultarmi piuttosto scontata. E poi, alla fine siamo tutti utili, ma nessuno è insostituibile, eccetto me. Potreste mettermi seduto vicino a Sabrina Antonetti di Palla e Chiattache con i suoi video riesce sempre a strapparmi un sorriso. La sua autoironia e simpatia non smetteranno mai di stancarmi!  

Lo stress natalizio sembra aver investito chiunque, persino Barbara d’Urso lunedì sera a Live – Non è la d’Urso, tra un dibattito politico e l’altro, subito dopo aver scambiato è quasi finita dentro una botola al centro dello studio e ha scambiato la blogger Chiara Nasti per l’influencer Chiara Biasi. D’altronde, come biasimarla, sono praticamente tutte uguali!!!

Non so voi, ma io il 2019 lo saluterei sulle note diBuona vita, arrivederci, il pungente singolo dell’inimitabile Romina Falconi, lei si che sa lasciare il segno con la sua musica e le sue canzoni. Per il nuovo anno, invece, ho già messo in agenda molti appuntamenti. Sono stato invitato ad un’infinità di prime, comunioni anche, tra le quali vi è l’uscita della nuova pellicola del regista Carlo Fenizi, uno degli uomini più belli e bravi dell’intero universo che, tutto sommato, avrebbe potuto fare qualunque cosa si trovi al di là della propria portata. Dopo gli svariati riconoscimenti per i suoi lavori, tra cui il premio al Roma Videoclip Festival 2017 per il video di Non voglio andare via, brano postumo e inedito di Giuni Russo, con la partecipazione di Maria Grazia Cucinotta, il regista foggiano tornerà prossimamente al cinema con un film d’autore dal titolo Istmo che vedrà nel cast Michele Venitucci, Caterina Shulha e Antonia San Juan. Non vedo l’ora di andarlo a vedere, ho già comprato i pop corn, anche perché se queste sono le premesse, sono davvero curioso di scoprire quali siano gli epiloghi!!!

Simone Di Matteo

Simone Di Matteo, curatore della DiamonD EditricE, autore, scrittore e illustratore grafico è tra i più giovani editori italiani. I suoi racconti sono presenti in diverse antologie.Nel 2016 partecipa con Tina Cipollari alla V edizione del reality show Pechino Express in onda su Rai2 formando la coppia degli Spostati. Dopo Furore (tornato in onda in prima serata su RAI2 nel marzo 2017) 
è tra gli ospiti del nuovo esperimento sociale in onda su Rai4 Social House. Attualmente è impegnato in una missione segretissima a favore della pace nel mondo. Web: www.simonedimatteo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *