Crostata di frutta | Vegan | Filippo Prime

Non sempre è necessario partire da zero per cucinare un ottimo piatto. A volte può essere sufficiente mettere assieme più ricette base per ottenere un ottimo risultato. Come la torta che oggi vi propongo. Pasta frolla, crema pasticciera e frutta fresca si combinano assieme in un dolce fresco e goloso.

INGREDIENTI

Per la pasta frolla

  • 300gr farina
  • 60gr maizena
  • 90gr zucchero
  • 130gr olio di semi
  • 75gr latte di soia
  • 5gr lievito per dolci
  • Scorza grattugiata di un limone
  • Un pizzico di sale fino

Per la crema pasticciera

  • 500ml latte di soia
  • 60gr margarina
  • 60gr maizena
  • 90gr zucchero
  • Mezza bacca di vaniglia

Per la decorazione

  • Frutti di bosco qb
  • Fragole qb

PROCEDIMENTO

Iniziate preparando la frolla. Unite tutti gli ingredienti secchi in una terrina e mescolate accuratamente quindi aggiungete anche latte e olio. Impastate fino ad ottenere un panetto compatto.

Stendete la frolla, con un matterello, ad uno spessore di mezzo centimetro dandogli una forma rotonda e utilizzatela per rivestire uno stampo del diametro di 24cm. Livellate bene i bordi e infornate a 160°C per 20/25 minuti.

Mentre cuoce la base preparate la crema. Mettete la margarina in una casseruola e fatela sciogliere a fuoco basso. Spegnete il fuoco e aggiungete la maizena. Amalgamate con una frusta e iniziate ad aggiungere il latte, a filo, sempre mescolando.

Unite i semini di mezza bacca di vaniglia e iniziate la cottura a fuoco medio continuando a rimestare con la frusta. Quando la crema inizierà ad addensarsi aggiungete lo zucchero e fate cuocere ancora per qualche minuto. Spegnete il fuoco e coprire la casseruola.

Appena la base di frolla sarà tiepida rimuovetela dallo stampo e trasferitela in un piatto da portata. Versate all’interno la crema e livellatela con cura in superficie. Guarnite con la frutta fresca sistemandola a vostro piacimento.

Fate raffreddare completamente la torta prima di servirla e nel caso non la consumaste entro qualche ora è consigliabile, per salvaguardare la frutta, coprirla con un sottile strato di gelatina ottenuta semplicemente facendo bollire un po’ d’acqua zuccherata con un pizzico di agar agar.

Filippo Prime - VeganQuantoBasta

Chef Vegano per passione e per lavoro. Propongo ricette che hanno come filo conduttore il gusto, la tradizione e la semplicità. Seguitemi su Instagram @veganquantobasta e su Facebook