Raffaele Renda da Amici di Maria De Filippi si racconta a M Social Magazine: “Il sole alle finestre” è un pezzo fondamentale per me… | INTERVISTA

“Il sole alle finestre”, è il nuovo singolo di Raffaele Renda cantante dell’Edizione appena conclusa di Amici di Maria De Filippi 2021.

Capita a chiunque di ritrovarsi in un punto di non ritorno. Proprio in quell’angolo, in quel momento in cui tutto sembra crollarci addosso, possiamo nasconderci nel buio lasciando che ci avvolga, oppure possiamo avere il coraggio di rialzarci, aspettando un giorno migliore.

IL SOLE ALLE FINESTRE”, è uno sfogo a cuore aperto, un testo sincero rafforzato dalle sonorità urban pop armonicamente vincenti e dalla voce brillante del suo autore. Una canzone che disegna uno squarcio di luce in quel vicolo cieco

Spiega Raffaele a proposito del singolo: «“Il sole alle finestre” è un pezzo fondamentale per me. Mi ricorda di sfruttare tutto quello che non va per diventare più forte, di non aver paura delle debolezze perché c’è sempre un giorno nuovo per ricominciare nel migliore dei modi. È un canto liberatorio».

All’età di 16 anni partecipa a SanremoYoung su Rai1 e arriva in finale classificandosi al secondo posto. Successivamente si esibisce alla 68esima edizione del Festival di Sanremo su Rai1 insieme ai ragazzi di Sanremo Young. Studia canto da oltre dieci anni e attualmente sta lavorando alla realizzazione del suo primo Ep.
Ha preso parte all’ultima edizione di Amici, arrivando alle fasi finali.

Oggi Raffaele è qui con noi e si racconta in una bellissima per voi cari lettori di M Social Magazine.

IL SOLE ALLE FINESTRE”, (il tuo nuovo singolo), è uno sfogo a cuore aperto. Raccontaci di più.

IL SOLE ALLE FINESTRE è il mio inno alla speranza, un pezzo molto importante per me. Nasce dalla necessità di raccontare un mio senso di inadeguatezza passato, dove mi è capitato di sentirmi smarrito nel mondo. Il tempo e l’esperienza però, mi hanno insegnato che quando ti senti nel buio non devi mai assecondarlo ma devi trovare sempre la forza di continuare e cercare la luce anche quando non la si vede.

Riferendoti sempre al tuo nuovo singolo dichiari: “Una canzone che disegna uno squarcio di luce in quel vicolo cieco.” Da cosa è rappresentato questo squarcio di luce?

È la luce della fame, fame di farcela. Sono molto determinato ad ottenere ciò che voglio ma mi è capitato di cadere nel vuoto di chi non riesce più a vedere più la sua strada, ma poi fortunatamente ho messo a posto i pensieri e la testa e la musica mi ha ritrovato. È stata un po’ lei la mia luce.

Cito testualmente: “non aver paura delle debolezze perché c’è sempre un giorno nuovo per ricominciare nel migliore dei modi.”Quali le debolezze di Raffaele?

Mi reputo di essere una persona abbastanza forte ma come tutti sono umano e ho anche io delle debolezze. Sono molto buono e a volte vivo in un mondo tutto mio e questo non so se sia un pregio o un difetto. Molto spesso le persone si approfittano della mia bontà ed è proprio questo mio modo di fare che a volte mi rende vulnerabile ma non cambierei per nulla al mondo.

All’età di 16 anni partecipi a SanremoYoung su Rai1 e arrivi in finale classificandoti al secondo posto. Sembrerà banale chiederlo, ma cosa ti sei portato dietro da quell esperienza?

Sanremo Young è stata la mia prima vera grande esperienza in tv, mi ha regalato tanto. Calcare il palco dell’Ariston a soli 16 anni non è stato per niente semplice, ho dovuto fare i conti con delle emozioni che non avevo mai provato prima e riuscire a gestirle è stato difficile. Mi ha fatto crescere tanto e penso che senza quell’ esperienza non avrei affrontato la scuola di AMICI con questo spirito.

Hai preso parte all’ultima edizione di Amici, arrivando alle fasi finali del programma. Partecipare ad Amici è un sogno che si avvera ma anche un trampolino di lancio. Non credi?

È stato un viaggio straordinario, un’esperienza che ricorderò per sempre. Desideravo di entrare nella scuola di AMICI sin da piccolo, ho provato i casting per quattro anni e quest anno ho avuto la fortuna di farne parte. Ho imparato tantissimo sia professionalmente che personalmente, sono un artista nuovo.

Rosa Spampanato

Rosa Spampanato anni 37. Amante della scrittura. Articolista per M Social Magazine Articolista per il Quotidiano LaSicila Collaboratrice per il Magazine Cherrypress e per la testata locale Rivista Zoom Sezioni di Riferimento Cinema TV Musica