Andrea Piovan interpreta “Il viandante” ne L’amore dietro ogni cosa di Simone Di Matteo


La voce più famosa del piccolo schermo si unisce al conceptalbum tratto dall’opera dell’autore pontino per la New Music International

È Andrea Piovan l’interprete de “Il viandante”, personaggio cardine della raccolta antologica di racconti sull’amore dello scrittore e giornalista Simone Di MatteoL’amore dietro ogni cosa. Una figura emblematica e centrale che, grazie alla trasposizione in musica dell’opera letteraria per la casa discografica New Music International, trova finalmente il suo spazio come bonus track all’interno del concept album L’amore dietro ogni cosa – Andrea Crimi canta Simone Di Matteo e vanta la partecipazione di una delle voci più famose del piccolo schermo nostrano. 

Conosciuto al grande pubblico per essere la voce narrante ufficiale di Rete4, Piovan ha preso parte a numerosissime iniziative. Egli, infatti, ha doppiato i documentari della BBC, di National Geographic e Focus. Ma non solo. Ha curato anche i servizi di svariate trasmissioni tv, basti pensare alle clip relative a Mark Caltagirone per Domenica Live e Live – Non è la d’Urso. Si è occupato persino di spot pubblicitari, doppiaggio di videogiochi e molto altro ancora. Al momento, però, lo ritroviamo coinvolto in un progetto decisamente differente dal solito. Si tratta de L’amore dietro ogni cosa, il primo disco al mondo integralmente concepito a partire da un libro, in questo caso quello dell’autore pontino Di Matteo.  Nello specifico, Piovan si va ad aggiungere alla rosa di quegli artisti che hanno contribuito a rendere l’album un prodotto sui generis prestando la sua voce a “Il viandante”, traccia bonus oltre alle tredici che già compongono la raccolta.

L’errabondo pellegrino, di cui Di Matteo scrive e il cantautore Andrea Crimi canta, è l’unico vero protagonista dell’antologia che, di storia in storia, assapora le più sfaccendate sfumature dell’amore, imprimendole come cicatrici tra le pagine del proprio cuore. Ed è proprio a questi sentimenti nascosti che Piovan dà voce con la maestria e la professionalità che da sempre lo contraddistinguono. “Sono nato a Venezia e l’acqua e mi appartiene. – dichiara – Da sempre l’acqua mi culla, mi accompagna, mi invade. Ho provato queste stesse sensazioni leggendo il viandante di Simone”. 

Ad accompagnare il brano un piccolo cortometraggio, prodotto da Modo Agency e con la regia di Bruno Trombetta. La clip vede l’attore Andrea Candeo intento a passeggiare lungo le sponde del lago di Cernobbio (Como) nelle vesti del viandante in persona con ciò che il suo errare in ogni singolo episodio in canzone gli ha lasciato. Il tutto mentre, in sottofondo, Piovan conferisce una rinnovata forza ai suoi turbamenti e alle sue speranze interiori per mezzo delle parole scritte da Di Matteo stesso.

Diego Lanuto

Studente di 'Lingue, Culture, Letterature e Traduzione' presso l'Università di Roma 'La Sapienza'. Appassionato di danza, lettura, spettacolo e tanto altro!