Non chiamatemi Carl Lewis, sono il Figlio del Vento!

 

Frederick Carlton Lewis, conosciuto come Carl Lewis o meglio ancora soprannominato Figlio del Vento, nato a Birmingham il 1º luglio 1961, alto 188 cm e 80 kg di peso è considerato uno dei più grandi atleti di tutti i tempi, avendo vinto 10 medaglie olimpiche.

9 d’oro e 1 d’argento in quattro partecipazioni dal 1984 al 1996. Inoltre ha vinto 8 medaglie d’oro, una d’argento e una di bronzo ai campionati del mondo di atletica leggera, in quattro partecipazioni dal 1983 al 1993.

Un po’ di storia…

Dopo essersi diplomato alla Willingboro High School, Carl nel 1979 iniziò a frequentare l’Università di Houston, gareggiando per la locale società. Nonostante non fosse un gran partente, grazie alla sua velocità cominciò ad ottenere buoni risultati anche nelle gare di sprint fino a quando nel 1980 venne selezionato per la squadra olimpica statunitense. Nella stagione seguente, Lewis ottenne le migliori prestazioni mondiali stagionali nei 100 m piani e nel salto in lungo.

Nel luglio 1982 effettuò un salto in lungo nullo misurato in 9,14 m

Nella prima edizione dei Mondiali di atletica leggera, ad Helsinki nel 1983, Lewis ottenne i suoi primi titoli internazionali, conquistando la medaglia d’oro nei 100 m piani, nel salto in lungo e nella staffetta 4×100 m.

La sua carriera agonistica è stata segnata da moltissimi successi. nel 1984 a Los Angeles vinse ben 4 medaglie d’oro in differenti specialità (100 m piani, 200 m piani, salto in lungo e staffetta 4×100 m), non tutti gli anni ci furono i successi sperati, anche qualche secondo posto e mancate medaglie d’oro.

 

Dopo i Giochi di Atlanta 1996 annunciò l’intenzione di ritirarsi, ma non immediatamente, bensì dopo un’ulteriore stagione che in pratica fu una lunga passerella.

 

Non solo Sport…
Per Carl Lewis la passione non è solo sportiva ma anche musicale infatti nel 1987 incise un singolo musicale intitolato Break It Up con il suo gruppo Carl Lewis and the Electric Storm.

Nel 1990, durante la sua attività agonistica, per motivi etici e religiosi divenne vegano e dichiarò:

“Ho scoperto che un atleta non ha bisogno di proteine animali per essere un atleta di successo. Infatti il mio migliore anno nelle competizioni di atletica leggera è stato quando mi sono convertito al veganismo”

Il 16 ottobre 2009 è stato nominato Ambasciatore di buona volontà dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO).

Ha poi partecipato ad alcune trasmissioni tv e ha anche la volontà di buttarsi in politica…

…per quanto riguarda l’Italia lo vedremo a Che Tempo Che Fa, Domenica 5 Novembre da Fabio Fazio per una bella intervista e verrà messo davanti al suo record nel Salto in lungo indoor di 8,79 m ottenuto a New York il 27 gennaio 1984.

 

 

 

Christian De Fazio

CEO & Editore di M SOCIAL MAGAZINE, Autore Televisivo, Attore, Mistery Shopper e molto altro... Appassionato di Musica, Televisione, Cinema e Viaggi, alla ricerca sempre di nuovi stimoli.

Un pensiero su “Non chiamatemi Carl Lewis, sono il Figlio del Vento!

I commenti sono chiusi.