Carboni, Satta e Costantino Della Gherardesca tra gli ospiti a QUELLI CHE IL CALCIO

Torna oggi domenica 23 settembre alle ore 13:45 su Rai2 e in simulcast su Radio2 l’appuntamento settimanale con “Quelli che il Calcio”, condotto da Luca Bizzarri, Paolo Kessisoglu e Mia Ceran.

In studio Luca Carboni che, dopo aver dominato l’estate con “Una grande festa”, presenta per la prima volta in tv il nuovo singolo “Io non voglio”, estratto dal suo ultimo album “Sputnik”.

Al grande tavolo di “Quelli che il Calcio”, oltre al cantautore bolognese, anche Melissa Satta, Eleonora Pedron e Dario Vergassola insieme a Massimo Mauro, Adriano Panatta, Giorgio Terruzzi, Paolo Casarin, e Fulvio Collovati. Al Salottino TV di Rocco Tanica arriva Costantino della Gherardesca, per commentare insieme in modo ironico e dissacrante il panorama televisivo che offre la domenica italiana.

Tornano con nuovi sketch e imitazioni i comici Ubaldo Pantani, nell’inedita veste dell’allenatore dell’Inter Luciano Spalletti, Antonio Ornano, che interpreta Folco Maria Brandauer con i suoi esilaranti racconti di calcio, Toni Bonji, nella doppia veste dell’inviato “improvvisato” Paride Coccio e di guastatore in studio, e Brenda Lodigiani per un’irresistibile Diletta Leotta.

Federico Russo siederà al Pub di Corso Sempione in compagnia di Dino Zandegù, Herbert Ballerina, Andrea Lucchetta e Sasà Soviero. In studio Emanuele Dotto alla postazione tecnica, mentre Melissa Greta Marchetto prosegue la sua esilarante raccolta dei commenti e dei contributi provenienti dal mondo online.

Mimmo Magistroni si trasferisce a Laveno Mombello (VA) in coppia con Totò Schillaci dove, riproporranno i migliori gol della Serie A insieme ai giovanissimi calciatori della FC Laveno Mombello, mentre, in diretta da Desenzano del Garda, l’inviato Francesco Mandelli segue l’emozionante Coppa Cobram, la gara ciclistica amatoriale che rievoca le tragiche gesta di Fantozzi.

 


RIMANI AGGIORNATO SULLE NOVITA’ – Iscriviti gratuitamente qui!

[mailpoet_form id=”2″]

Redazione

Redazione editoriale "M Social Magazine" - www.emmepress.com