I gemelli Dellai con “IO SONO LUCA” in gara nella categoria NUOVE PROPOSTE del 71° Festival di Sanremo | INTERVISTA

Mercoledì 3 marzo, il duo romagnolo si esibirà sul palco dell’Ariston con il brano “IO SONO LUCA” in gara nella categoria NUOVE PROPOSTE del 71° Festival di Sanremo.

Primo caso di gemelli nella storia del Festival, gemelli che purtroppo hanno passato un brutto periodo a causa del Covid. Problema che hanno risolto brillantemente grazie alla loro giovane età.

“Avevamo paura che il sogno di Sanremo svanisse a causa del Covid”, raccontano i fratelli in conferenza stampa, “Dedicheremo la nostra esibizione e la nostra partecipazione a nostro nonno morto poco te fa a causa del Covid.”

Dellai è un progetto che parte dalla passione di due fratelli per la musica. Già in adolescenza i due si divertivano nello scrivere canzoni ma con il passare del tempo le due strade si divisero, mantenendo la composizione e la scrittura musicale come unico collante.

“Siamo cresciuti con la cassetta di “Attenti al lupo di Lucio Dalla”, e con il disco di Adriano Celentano. Abbiamo una forte dipendenza da questi brani ovviamente positiva, che ci ricordano nostro nonno.”

Luca, dopo aver frequentato il liceo musicale ha proseguito gli studi presso il Conservatorio Rossini di Pesaro, parallelamente ad un percorso di laurea in economia, Matteo, invece, interessato al mondo dell’architettura, ha continuato gli studi presso l’Università di Ferrara. Nonostante la distanza i due hanno sempre coltivato l’interesse per la musica, la scrittura e la composizione.

Presa parola ho chiesto loro “Quanto il loro rapporto di gemelli abbia influenzato la crescita e la formazione del duo Dellai”?

“Come gemelli non siamo mai in conflitto, abbiamo un bellissimo rapporto. Sul lavoro i nostri testi nascono singolarmente e ci incontriamo solo alla fine del progetto.”


Negli ultimi anni si sono ritrovati in un nuovo progetto “Dellai”, dal quale è già nato un singolo disponibile su tutte le piattaforme digitali, dal titolo: “Non passano gli aerei”.

Il nuovo brano dei(già disponibile su tutte le piattaforme di streaming dal 4 dicembre scorso e che sarà in gara al prossimo Festival di Sanremo nella categoria Nuove Proposte)si intitola “Io sono Luca” (Virgin Records) ed è in rotazione radiofonica dal 5 febbraio. A tal proposito ho chiesto poi loro: “Cosa si aspettassero da un palco che ad oggi mette timore anche al più grande degli artisti italiani”?

“Luca è molto teso e va subito in ansia io sono un po’ piu tranquillo, anche se la paura sicuramente arriverà anche a me. Vogliamo divertirci su quel palco e farvi divertire. E ora come ora il brano che portiamo è un appiglio per riprenderci da questo periodo. Siamo saliti su questo treno chiamato Sanremo e non vogliamo più scenderci. Il nostro è un progetto nato poco prima della pandemia, siamo partiti lontani, ed è nato questo bisogno di ritrovarci.”

A chi poi chiede loro se la mancanza del pubblico possa preoccuparli loro spiegano che: “Senza pubblico sarà difficile ma ci divertiremo lo stesso.”

Per quanto riguarda il futuro, dopo Sanremo ci sarà in progetto la costruzione di un album, con pezzi già in essere.
Intanto il  videoclip ufficiale del brano è disponibile su YouTube dal 17 febbraio.

Rosa Spampanato

Rosa Spampanato anni 37. Amante della scrittura. Articolista per M Social Magazine Articolista per il Quotidiano LaSicila Collaboratrice per il Magazine Cherrypress e per la testata locale Rivista Zoom Sezioni di Riferimento Cinema TV Musica