GENITORI VS INFLUENCER, dal 4 Aprile in prima TV su Sky Cinema diretto da Michela Andreozzi

Domenica 4 aprile arriva in prima assoluta su Sky Cinema e in streaming su NOW TV il nuovo film Sky Original Genitori vs Influencer, diretto da Michela Andreozzi e da lei scritto a quattro mani con Fabio Bonifacci. Una commedia per famiglie che racconta la storia di un padre single alle prese con la figlia adolescente. Nel cast Fabio Volo, la giovanissima Ginevra Francesconi, e Giulia De Lellis. Insieme a loro anche Paola Tiziana Cruciani, Nino Frassica, Paola Minaccioni, Massimiliano Vado, Michela Andreozzi e con l’amichevole partecipazione di Massimiliano Bruno

Così quest’oggi il cast e la regista Michela si sono raccontati in una bellissima Conferenza stampa online mettendo a confronto più generazioni, come racconta la stessa regista: “Il tema di questo film è proprio la battaglia che stiamo vivendo ora, ovvero questa eterna lotta tra genitori e figli. Un tema che desideravo sviluppare da tempo, proprio per raccontare quel meraviglioso(ma anche terribile), passaggio che è l’adolescenza. E così il rapporto che sino ad ora vi era con i genitori,(quel fatidico cordone ombelicale), si spezza, e nel fil lo fa attraverso i social network. Social che una volta erano per noi il motorino, il muretto con gli amici, o la discoteca. Quindi ho pensato che fosse un tema che veniva affrontato ogni giorno ma non vi era nessun film a riguardo, che ne raccontasse(anche in modo simpatico), la realtà, ovvero la fotografia di uno spirito del nostro tempo.”

SINOSSI

Quanto è difficile oggi essere il padre single di una teenager? Paolo (Fabio Volo), professore di filosofia, vedovo, ha cresciuto da solo sua figlia Simone – alla francese – (Ginevra Francesconi), con cui ha un bellissimo rapporto. Ma quando la ragazza entra ufficialmente nella fase dell’adolescenza, l’idillio si rompe: come ogni teenager che si rispetti, infatti, Simone viene “rapita” dallo smartphone, tanto che matura l’idea di voler diventare influencer – come il suo idolo Ele-O-Nora (Giulia De Lellis) – categoria che Paolo detesta.  Pur di recuperare il rapporto con sua figlia, Paolo inizia una campagna contro l’abuso dei social, con l’aiuto della stessa Simone che diventa la sua web manager.  La fama inaspettata lo trasformerà suo malgrado in un influencer… e gli farà scoprire che i social, anche se vanno maneggiati con cura, possono regalarti una possibilità.

Un film di qualità che arriverà ad un pubblico vasto grazie proprio al tema trattato, come detto prima un tema pur sempre attuale e specchio della nostra società, come racconta Fabio Volo, che veste i panni del padre single: “Mi sono divertito molto a interpretare questo ruolo, perché in parte ha realizzato un mio sogno, ovvero quello di fare il professore di filosofia(Sorride). Questa storia mi è subito piaciuta proprio per il ruolo che aveva questo padre, che ha cresciuto la figlia come credeva fosse meglio per lei. Quando poi la figlia diventa adolescente, si ritrova incapace anche nella trattativa generazionale, perché non conosceva ciò che gli girava intorno.”

Quindi due mondi fatti di pregiudizi che finalmente si incontrano e riescono a comunicare.

La sceneggiatura ci ha convinti subito“, spiega Margherita Amedei, senior director di Sky Cinema. “Una commedia adatta a tutta la famiglia, che ha il merito di raccontare con ironia e intelligenza il rapporto senza tempo tra genitori e figli adolescenti, inserendolo nel contesto di oggi, con i social network e l’avvento dei nuovi teen idol, gli influencer. Michela Andreozzi è stata ancora una volta molto abile nel regalare emozioni e risate affrontando un tema d’attualità con grande leggerezza e divertimento. Ci ha particolarmente entusiasmati il cast, a partire dai giovanissimi attori, davvero convincenti nell’interpretare ruoli che sfuggono ai tradizionali cliché”.

Come spiegano i produttori, Isabella Cocuzza e Arturo Paglia, quello affrontato dal film è un tema di grande attualità: “Come genitori boomer di 4 ragazze adolescenti super social, sentivamo la necessità di trattare un tema così ingombrante e complesso. Michela è riuscita a centrare perfettamente il punto raccontando uno spaccato generazionale in modo divertente, ironico e romantico, senza giudicare buoni e cattivi, dove siamo certi ognuno troverà qualcosa di familiare”.

Nonostante il periodo di difficoltà la Andreozzi ha comunque ringraziato chi ha permesso la realizzazione delle riprese: “E’ stato un privilegio lavorare in questo momento e sono fiera di questo film, perché è un film che parla di incontri. Siamo tutti pieni di pregiudizi, e questo film racconta proprio la caduta di questo aspetto. “

A chi chiede poi cosa ne pensano delle influencer, Fabio Volo spiega: “Credo sia un lavoro meraviglioso perché l’umo si influenza a vicenda. Anche io attraverso la radio posso raccontare di un libro e influenzare così l’ascoltatore. Se voi ci pensate, nel mondo ci sono tanti influencer dei più disparati argomenti, come la cultura, lo yoga, ecc… Se utilizzati bene, i social possono veicolare un messaggio davvero importante, e viceversa se vengono usati in modo errato possono far passare un messaggio errato. Quindi è colpa dell’argomento e non del lavoro se vi sono pregiudizi. Ben vengano invece se influenzano in cose positive.”

“Abbiamo lavorato più di un anno alla sceneggiatura”, conclude poi Michela Andreozzi, “Abbiamo cercato di renderla più vera possibile, giocando proprio sulla verità. Voglio ringraziare tutto il cast meraviglioso, che oramai è diventato come una famiglia. Ringrazio Gino Pacifico che ha realizzato la colonna sonora del Film, ringrazio Barbara D’Urso che ha interpretato se stessa, e Alessia Marcuzzi e Savino per aver interpretato loro stessi nel ruolo delle Iene.”

Rosa Spampanato

Rosa Spampanato anni 37. Amante della scrittura. Articolista per M Social Magazine Articolista per il Quotidiano LaSicila Collaboratrice per il Magazine Cherrypress e per la testata locale Rivista Zoom Sezioni di Riferimento Cinema TV Musica