Simone Di Matteo con Andrea Crimi | “L’amore dietro ogni cosa” omaggia Fabrizio De André | Online il video


L’ultimo singolo tratto dal primo disco al mondo concepito a partire da un’opera letteraria che la racchiude nella sua interezza è un tripudio di emozioni. Simone Di Matteo con Andrea Crimi canta e ci regala un sogno

Dal 3 giugno, in rotazione radiofonica e disponibile sugli storedigitali, Racconto d’inverno – Andrea CrimiSimone Di Matteo (in omaggio a Fabrizio De André) è il quarto ed ultimo singolo musicale estratto dal disco ispirato all’omonima raccolta antologica L’amore dietro ogni cosa dello scrittore e giornalista Simone Di Matteo

Il brano nasce come omaggio all’inimitabile De André, alla cui poetica si avvicina fortemente attraverso le affinità del pezzo, delle musiche e delle parole. Dopo tanti disastrosi tributi, finalmente una carezza ad uno dei più importanti, influenti e innovativi cantastorie italiani. La ballata dai toni medioevali, infatti, è un intreccio tra narrazione e bel canto, i cui versi sono stati scritti dallo stesso Di Matteo che insieme a Simone Pozzati li ha cuciti in canzone, mentre Andrea Crimi, interprete dell’intero progetto, ha curato la composizione delle musiche, la quale ci riporta indietro nel tempo, all’epoca delle corti e dell’amor cortese, quando ai sentimenti veniva riconosciuto il giusto valore. Per di più, si tratta della prima volta in assoluto che l’ex viaggiatore di Pechino Express – Le civiltà perdute ed Irriverenteopinionista si cimenta nel canto, dividendo con Crimi laperformance. Quello che ne viene fuori è significativo, anche se lontano da ciò che si ascolta oggi. Le due voci, distinte e distanti, riescono a dar vita ad un’interpretazione piena di pathos. 

Ad accompagnare Racconto d’inverno, inoltre, un video musicale prodotto da Modo Agency per la regia di Bruno Trombetta, uscito in concomitanza con la traccia audio. All’interno della clip ritroviamo l’attore Andrea Candeo, volto protagonista dei video ufficiali, questa volta menestrello d’amore in compagnia di Arianna Roselli, che veste i panni di una giovane cortigiana alle prese con un serrato corteggiamento che porta i due innamorati attraverso una “carola” a mettere in luce i reciproci sentimenti. I costumi medioevali forniti della associazione culturale D&E Animation di Dario Rigliaco, si sposano alla perfezione con la location ed il periodo storico. 

Redazione

Redazione editoriale "M Social Magazine" - www.emmepress.com