“I Bastardi di Northville” in semifinale al Festival del cinema di Cefalù

Il cortometraggio “I Bastardi di Northville” di Valerio Mattioli è in semifinale al prestigioso Festival del cinema di Cefalù. Il regista, leccese d’origine, è uno dei pochissimi in gara a rappresentare l’Italia in una kermesse che vede partecipanti provenienti da tutto il mondo. La giuria della manifestazione ha ammesso il lavoro di Mattioli dopo aver selezionato migliaia di candidati. I Bastardi di Northville, ancora in concorso per la finale, ha già ricevuto la Menzione d’Onore. il suo cortometraggio, insieme a quelli ancora in concorso, è stato tra i più apprezzati. Il film drammatico vede come protagonisti Roberto StocchiGerolamo AlchieriStefano Patti. I tre grandi attori, sono anche tra i migliori doppiatori italiani, basti pensare che Roberto Stocchi lo vediamo come doppiatore in “1917” di Sam Mandes Premio Oscar come miglior film del 2020.

Il regista Valerio Mattioli, che per moltissimi anni ha lavorato in Tv e continua a farlo firmando le riprese di molti programmi televisivi, ha scritto anche la colonna sonora Carol’s song insieme a Toni Tarantino che ha eseguito ed arrangiato il brano. Anche la colonna sonora è in concorso come Miglior Colonna Sonora Originale.

Il cortometraggio di Valerio Mattioli è ambientato in America, ma è stato interamente girato in provincia di Lecce. Il regista dice: “Il cinema statunitense ha segnato la mia vita e quella di moltissimi registi in tutto il mondo. I Bastardi di Northville è un soggetto scritto appositamente per una piccola contea come quella che si trova in Michigan, per via di un sistema legale molto particolare.”La storia riguarda il senso di giustizia, una giustizia personale. Il film vede protagonista un anziano sceriffo, Jordan James Johnson, interpretato da Roberto Stocchi, che nel suo ultimo giorno di lavoro prima della pensione dovrà indagare sull’omicidio di una giovane donna, Elena Taylor. Questo caso gli farà rivivere una drammatica esperienza che ha segnato tragicamente la sua vita, mettendolo davanti ad una scelta che cambierà per sempre il destino dei protagonisti.  

Il cortometraggio rientra nell’ambito di un progetto finanziato dalla Regione Puglia e coordinato dall’Istituto secondario superiore don Tonino Bello di Tricase−Alessano e dal Liceo artistico Nino Della Notte di Poggiardo.

Lucia Accoto

Giornalista pubblicista, autrice e conduttrice di programmi TV. Ho la passione per la cronaca nera, per i libri e la moda, senza trascurare lo stile nelle sue sfaccettature. I libri mi accolgono sempre come una signora, posandomi sulle spalle uno scialle di titoli ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.