Evocazione” di Federica Nobile | RECENSIONE

I racconti di ognuno di noi sono diversi. Le storie non sono mai complete perché si cerca qualcosa che non riusciamo a raggiungere, perdendo terreno e punti di riferimento. Più passa il tempo e più si sbriciola un sogno, si frantuma un successo, si rafforza un obiettivo. Si punta dritti alla felicità, allo stare bene, e in questo asse ci si dimentica di difendersi. La fredda ambizione, che fa parte della mente volitiva, e il fuoco dell’incoscienza, che disinnesca timori e ansie, ci catapultano in un vortice di situazioni talmente sfocate o precise che richiedono un’energia tale da soccombere le incertezze, qualora ci fossero. Si corre per raggiungere qualcosa, a guidarci è la spavalderia di riuscirci senza mettere in conto le sconfitte, le illusioni, le delusioni. In questo bailamme ci si dimentica di proteggersi. Ciò che appare scontato è fondamentale. Eppure, lasciamo indietro quello che non ha presa, che sfibra la corda della resistenza. In questo modo si demolisce la natura della persona che, per per raggiungere di corsa quello che vuole e gli serve, si dimentica di curare l’anima. È facile, così,  portare a galla sofferenze, spettri che si riaffacciano quando viene meno la protezione verso se stessi. 

In Evocazione di Federica Nobile finisci dentro le storie di Ottavia e Kilian che, ognuno a suo modo, ha delle capacità particolari indirizzate per evitare catastrofi colossali. Lei ha un grandissimo potere magico, per questo sarà impegnata in missioni pericolose in una dimensione occulta che serve ad aiutare la gente comune che non fa parte della sua setta. Lui è è uno studente di belle arti, attanagliato da incubi terribili. Ha un sogno, ma il destino gli riserva qualcos’altro. 

Il romanzo poggia su una struttura fantasy contemporanea che apre la pista ad alcuni aspetti psicologici. La storia è troppo prolissa, questo potrebbe perdere il lettore o far calare la sua attenzione. La scrittura è pulita, compatta, ben allineata. 

Lucia Accoto

Giornalista pubblicista, autrice e conduttrice di programmi TV. Ho la passione per la cronaca nera, per i libri e la moda, senza trascurare lo stile nelle sue sfaccettature. I libri mi accolgono sempre come una signora, posandomi sulle spalle uno scialle di titoli ed emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *